21 giugno 2013

Sardegna: Go in Sardinia, traghetto low cost contro il caro-traghetti


go in sardinia 620x357 Sardegna: Go in Sardinia, traghetto low cost contro il caro traghetti

Nasce Go in Sardinia, la compagnia di traghetti low cost diretti in Sardegna, una rivoluzione per i trasporti verso la splendida isola del Mediterraneo, al centro di un drammatico problema relativo alla diminuzione dell’afflusso di turisti.

Un gruppo di 60 imprenditori sardi con competenza e saldo entusiasmo ha ideato un servizio low cost di traghetti, un collegamento verso l’isola che consentirà biglietti dai costi sensibilmente più bassi. I protagonisti del progetto, provenienti da diversi luoghi attorno a Santa Teresa di Gallura, si sono consorziati investendo ciascuno una quota minima di 500 euro e hanno dato vita a Go in Sardinia, la prima compagnia di traghetti low cost.
Il servizio collegherà la Sardegna con partenze giornaliere, dal mese di giugno a settembre, da Civitavecchia e Livorno a Olbia. Nata a febbraio 2013, la società lancia un segnale forte nei confronti dell’annoso problema del caro-traghetti, che rischia di far drammaticamente affondare il turismo locale, come già segnalato dalla Regione, che in precedenza si è rivolta all’Antitrust accusando la creazione di un cartello da parte degli armatori.
Secondo i dati elaborati dall’Autorità marittima e diffusi dall’Assessorato Regionale al Turismo il calo dei passeggeri nei porti di Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres, tra il 2010 e il 2012, è di oltre due milioni di passeggeri. Una situazione esasperante per albergatori, abitanti e viaggiatori.
La compagnia Go in Sardinia utilizza la nave Kriti I della Anek Lines, capace di trasportare oltre 1400 persone con 134 cabine, 208 poltrone e 700 auto e camper con la sistemazione camping on board. La nave è lunga 191,84 metri e larga 29,40. Dispone di 3 bar, internet corner, bar sul ponte 7, oltre a ristorante e self-service. La compagnia consente un risparmio dal 30% al 50% sul costo dei biglietti.

Siamo pronti a rendere la Sardegna, che vanta un limpido mare di cristallo e spiagge tra le più belle al mondo, un’isola a portata di tutti? I difficili tempi insegnano l’importanza di una rivalutazione radicale delle immense risorse del patrimonio geografico e culturale italiano e ancora una volta l’intraprendenza di pochi spiega che la crisi si vince grazie all’ispirata capacità di chi non si arrende. Chi, nell’immobilità generale, non sa attendere e agisce.

Info traghetti low cost per la Sardegna
Go in Sardinia

Maddalena De Bernardi © RIPRODUZIONE RISERVATA | Foto web

Tags: ,



4 commenti

  1. Giansante Bonin scrive:

    Purtroppo sono accorto di aver sbagliato l’itinerario del biglietto richiesto ieri per il 27 luglio. Dovrei fare Olbia-Civitavecchia e l’ho fatto per il senso inverso. Si può modificare? Ho provato sul vostro sito col tasto rosso HELP, ma senza nemmeno riuscire ad inviare il messaggio. Secondo le “Condizioni Generali di Trasporto” sembra possibile la variazione, eventualmente modificando la data (ho visto che la disponibilità ci sarebbe per venerdì 26) adeguando il pagamento al nuovo costo.

    Gradirei poter sapere cosa devo fare.

    Grazie
    Giansante Bonin

    • Federica Latitudeslife scrive:

      Buongiorno, per questo problema si deve rivolgere a Go Sardinia. Noi siamo un giornale che ha solo riportato la notizia.
      A presto.

  2. chessa francesco scrive:

    Vi chiedo gentilmente aiuto nel tentativo di fare il biglietto per la Sardegna.mi domando se non si possa pagare con addebito bancario ,io non sono possessore di carte di credito ma del Bancomat. Grazie CHESSA F.

    • Federica Latitudeslife scrive:

      Ciao Francesco,
      devi rivolgerti a Go in Sardinia…il servizio lo offrono loro, noi non sappiamo cosa risponderti.
      A presto

Lascia un commento

* Il campo è richiesto

*