La Società Geografica Italiana si racconta

Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article

Centocinquant’anni di esplorazioni, formazione e divulgazione

La Società Geografica Italiana compie 150 anni

La Società Geografica Italiana compie 150 anni

È sicuramente un’eccellenza culturale per l’Italia, che compie a maggio 150 anni di età. Stiamo parlando della Società Geografica Italiana – fondata a Firenze nel 1867 – istituzione che ha dato e che continua a dare un contributo rilevante al Paese per la conoscenza di un mondo, oggi, in sempre più rapida trasformazione. Dal 1924 la Società ha sede a Roma presso il Palazzetto Mattei, nella Villa Celimontana, sul colle Celio. Dalla sua nascita fino al periodo immediatamente successivo alla II guerra mondiale, la SGI organizzò e patrocinò spedizioni e viaggi di scoperta in Asia Centrale, Africa, Sud America incluse le regioni polari, spesso in concomitanza con la politica coloniale italiana.
Istituto culturale di rilievo nazionale ed ente di ricerca, per la sua vocazione internazionale, collabora con organismi quali ICCROM, UNESCO, UNICEF. La SGI svolge oggi un’intensa attività di ricerca geografica e di divulgazione attraverso iniziative editoriali, mostre, convegni ed escursioni scientifico-culturali. Tra le iniziative più apprezzate dal pubblico ricordiamo il Festival della Letteratura di Viaggio, la manifestazione che racconta il mondo attraverso diverse forme di narrazione del viaggio, di luoghi e di culture. Quest’anno la decima edizione del Festival è in programma dal 21 al 24 settembre 2017.
Ma è la rilevanza del suo patrimonio bibliografico (circa 400.000 volumi e oltre 2.000 periodici) che ne fa la raccolta documentaria specializzata più importante d’Italia e tra le più cospicue d’Europa: il Fondo Antico, la Cartoteca, gli archivi storico e fotografico custodiscono migliaia di volumi, centinaia di atlanti, carte geografiche (tra le quali carte cinesi e giapponesi dei secoli XVIII e XIX, quasi tutte manoscritte). E ancora lettere, disegni, taccuini di viaggio, diapositive, cartoline d’epoca. Materiali che documentano la storia della Società nonché luoghi, genti e paesaggi di quasi tutte le regioni del pianeta.
Per celebrare degnamente il 150 anniversario dalla nascita della Società, è previsto un nutrito programma di eventi che si avvia a Firenze, il 9 maggio 2017, con l’inaugurazione della mostra documentaria, e prosegue a Roma con il Convegno di studi internazionale del 16 maggio, alla presenza del Presidente della Repubblica e del Ministro del Beni Culturali e del Turismo. Visite guidate, incontri seminariali e il Congresso Geografico Italiano completano il programma delle celebrazioni.

testo di Licia Zuzzaro Foto Shutterstock |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

News

Arrivederci roaming. Nuove regole per chi usa il telefono in UE

Arrivederci roaming. Nuove regole per chi usa il telefono in UE

Roaming abolito: telefonare in Europa costa come a casa C’è una buona notizia per i viaggiatori e si chiama roam like at home: da oggi per chi viaggia in Europa, il [...]

RICEVI GRATIS LA RIVISTA
Compila questo modulo per ricevere tutti i mesi gratuitamente la nostra rivista Latitudes direttamente nella tua email.
Latitudes App
Sfoglia la nostra rivista ovunque tu sia
Latitudes App
Sfoglia la nostra rivista ovunque tu sia