RAJASTHAN – UN TASSAMETRO A COLORI 1

INFO UTILI

 

Capre al pascolo
Capre al pascolo

Informazioni: Ufficio Nazionale Del Turismo Indiano, via Albricci 9. 20122 Milano. tel 02804952 fax 0272021681 www.IndiaTourismMilan.com, e-mail: Info@IndiaTourismMilan. Consolato dell’India: Via Larga, 16 20122 Milano (MI) tel 028057691/02865337, fax 0272002226 http://www.indianembassy.it/consulat.htm, email: cgi.milan@consolatoindia.com. Ambasciata dell’India, via XX Settembre 5, 00187 Roma. tel 064884642/3/4/5 fax 064824252 http://www.indianembassy.it/cons.htm. e-mail: cons.wing@indianembassy.it

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Come arrivare: Moltissime compagnie aeree collegano l’Italia con New Delhi: Finnair, Emirates, Swiss, Turkish, British, ecc. Biglietti a partire da 450 € A/R. Verificare disponibilità e prezzi su: http://www.volagratis.com/vg1/voli.do; http://www.edreams.it; http://www.expedia.it/default.aspx

Quando andare: Il periodo migliore va da novembre a febbraio inclusi. Da aprile a giugno fa caldissimo, specialmente nel deserto occidentale (Jasailmer, Jodhpur, ecc.) mentre da luglio a settembre soffia l’umido monsone di sud ovest che rende le temperature insopportabili e porta tutta la pioggia che il Rajasthan riceve durante l’anno (comunque pochissima).

Dove dormire: Bikanaer: The Laxmi Niwar Palace, 140 € (tutti i prezzi sono indicativi) www.laxminiwaspalace.com. Jasailmer: Fort Rajwada, 60-150 € www.fortrajwada.com. Jodhpur : Umaid Bhawan Palace, 165-675 € http://www.umaidbhawan.com/jodhpur.htm. Udaipur : Shiv Niwas City Palace, 110-540 € http://www.eternalmewar.in/User/Travel/Hotels/Grand_Heritage/Shiv_Niwas/index.aspx. Pushkar: Royal Desert Tents 150€ (pensione completa) http://www.nivalink.com/royaldesertcamp/index.html. Jaipur: Alsisar Haveli, 40-48 € http://www.alsisarhaveli.com

Dove mangiare: Non perdete l’occasione di gustare il piccante e saporito cibo del Rajasthan, un vero affascinante bouquet di spezie, nei ristoranti per locali. Costa da pochi euro a 20 al massimo. Per menù più sontuosi e occidentali ci sono i ristoranti degli hotel citati.

Viaggio organizzato: Il mezzo utilizzato è stato un taxi Ambassador della SITA di New Delhi con autista. Costo da ca. 25 € al giorno in su, a seconda della durata del tour, tutto incluso, anche il vitto e l’alloggio dell’autista. http://www.sita.in

Fuso orario:+4.30 rispetto all’Italia (+3.30 quando c’è l’ora legale)

Documenti: Occorre il passaporto emesso da almeno sei mesi (se più recente, serve anche quello scaduto o la certificazione della sua restituzione o distruzione), la compilazione di un modulo, che si può ritirare presso il Consolato Generale di Milano, l’Ambasciata a Roma, oppure scaricabile online, 2 foto tessere, e da 24 € in su a seconda della durata del visto. Riconsegna dei passaporti variabile dal giorno stesso a 3/5 giorni (cfr. http://www.indianembassy.it/index_i.htm )

Vaccinazioni: Non ne sono richieste.

Lingua: L’hindi, ma l’inglese è la seconda lingua che parlano quasi tutti.

Religione: Maggioranza Hindu.

Valuta: La rupia (Rp). 100 rupie valgono circa 1,5 €. Nessuna restrizione all’importazione, ma vanno dichiarate somme eccedenti 10.000 US $. Si può cambiare nelle banche, negli hotel e in molti money changer autorizzati. Tenere gli attestati di cambio per poter riconvertire le rupie avanzate (non facilissimo). Accettati quasi dovunque traveller’s cheque e carte di credito.

Elettricità: 220V ma con diverse prese. Raccomandato l’adattatore universale

Informazioni tecniche: Telefoni e cellulari. Da qualche anno “2” davanti a tutti i numeri telefonici dello stato. Alcuni biglietti da visita e molte guide non lo riportano. I telefonini funzionano nelle città.

Prefisso telefonico: Prefisso del Rajasthan 0091.

Abbigliamento: Abbigliamento comodo e leggero con preferenza per le fibre naturali, cappello e occhiali da sole. Evitare abiti attillati che tengono caldo, e succinti per non urtare sensibilità locali. Un golf è indispensabile la sera di inverno, specie nel deserto dove si può arrivare vicini a 0°. Portate poca roba: l’aria secca asciuga gli indumenti in un attimo e vi resterà il piacere di acquistare abiti e camicie su misura a prezzi incredibili.

Shopping: Bellissimi tessuti, specie cotoni e sete dai colori squillqnti, terrecotte, oggetti di marmo, intarsiato con variopinti disegni in pietre dure, di legni pregiati (ebano e sandalo) e di cuoio, tappeti, abiti, sari, sandali e gioielleria, a volte un po’ vistosa.

Festival: Un viaggio in Rajasthan non è completo senza assistere a un festival. Ce ne sono numerosissimi e le loro date cambiano annualmente, in quanto legate al calendario lunare. Tra ottobre e febbraio, i mesi migliori per una visita, ricadono i seguenti festival principali:

Ottobre: Dussehra (Ram Lila), 10 giorni, il più famoso festival indiano, celebra la vittoria del Bene sul Male; Festival di Marwar a Jodhpur, danze e canti del deserto del Thar; Divali , la festa della luce dedicata a Laxmi, la dea dell’abbondanza, che brilla di centinaia di migliaia di lumini.

Novembre: Mercati di bestiame a Pushkar, celebre nel mondo soprattutto per la sezione riservata ai cammelli e a Jhaiawar (fiera di Chandrabhaga sulle rive dell’omonimo fiume).

Gennaio: Festival dei cammelli a Bikaner, che include anche gare.

Febbraio: Fiera di Nagaur: altra fiera di bestiame tra le principali dello stato.

Link utili: http://www.rajasthan.gov.in/, http://www.rajasthantourism.gov.in/, http://www.viaggioindia.com/viaggio-in-rajasthan-india.html

Leggi RAJASTHAN – UN TASSOMETRO A COLORI (2 parte)

Sfoglia la rivista Latitudes

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.