I giardini baciati dal mare

Info Utili

Informazioni: Centro Universitario Giardini Botanici Hanbury; C.so Montecarlo 43, Mortola Inferiore, Ventimiglia, tel. 0184.229507; www.giardinihanbury.com

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Come arrivare: in aereo, aeroporto Genova Cristoforo Colombo, a circa 150 km.
In treno, linea Genova-Ventimiglia, stazione di Ventimiglia a 7 km.
In auto, A10 Genova-Ventimiglia, uscita Ventimiglia, poi SS 1 Aurelia, direzione Francia, km 7.

Quando andare: I Giardini Botanici Hanbury sono aperti tutto l’anno.

Dove dormire: Baia Beniamin, piccolo paradiso che si affaccia sulla spiaggia tra Capo Mortola. La locanda è composta da cinque stanze ed è integrata al Ristorante. Corso Europa, 63 Grimaldi Inferiore, Ventimiglia. Tel. +39 0184.38002

Dove mangiare: Balzi Rossi è uno dei ristoranti più rinomati, gestito dal 1982 dalla famiglia Beglia gode di un’atmosfera sofisticata e propone una cucina creativa ma sempre legata al territorio. Via Balzi Rossi, 2. Frontiera San Ludovico, Ventimiglia. Tel 0184 38132

Suggerimenti: il prezzo del biglietto di ingresso ai Giardini Botanici Hanbury è di euro 7.50 in bassa stagione, dal 20 marzo, in alta stagione, euro 9.

Gli orari di apertura cambiano a seconda della stagione. Orario invernale: dal 1 novembre all’ultima domenica di marzo dalle ore 10 alle 16, giorno di chiusura il mercoledì. Orario estivo: dal 15 giugno all’ultima domenica di settembre aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle 18. Orario primaverile: dall’ultima domenica di settembre al 31 ottobre aperto tutti i giorni  dalle ore 9 alle 18; dall’ultima domenica di marzo al 14 giugno aperto tutti i giorni  dalle ore 10 alle 17.

Linkutili: www.turismoinliguria.it
www.comune.ventimiglia.it
www.provincia.imperia.it
www.baiabeniamin.it
www.ristorantebalzirossi.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.