NavigaMi, il mare a Milano

Dal 30 aprile al 2 maggio, sul Naviglio Grande  di terrà primo salone della nautica a Milano.

naviglio

L’evento è nato dalla partnership tra Navigli Lombardi e Yacht & Sail – Rizzoli Publishing Italia con il patrocinio e il contributo dell’Assessorato alle Attività produttive.
Milano è la città italiana con più appassionati di nautica,  la logica conseguenza è il primo evento dedicato ai natanti e alle imbarcazioni fino a 12 metri: un salone galleggiante che offrirà ai visitatori la possibilità di salire a bordo delle barche e di provarle sul Naviglio Grande.
In realtà non è proprio la prima edizione, perchè nel 1960 alla Darsena, si svolse il primo Salone Nautico, poi trasferitosi a Genova.
 NavigaMI  oltre a esporre natanti e bellissime imbarcazioni, rappresenta un’occasione importante per incrementare e migliorare la rete di attività che il Comune e l’assessorato stanno realizzando per valorizzare e promuovere un quartiere ad alto interesse storico e culturale come i Navigli, sempre più determinante per lo sviluppo turistico della città soprattutto in vista di Expo 2015.
Il salone dedicherà ampio spazio alla cantieristica. Il pubblico troverà anche aree dedicate ad accessori e attrezzature, scuole di vela, società di charter per il noleggio delle imbarcazioni e temporary shop di aziende di abbigliamento nautico.

Per incentivare l’uso e l’acquisto delle imbarcazioni, durante il periodo della manifestazione sarà organizzato un corso per il conseguimento della patente nautica, con l’obiettivo di offrire a giovani universitari cento patenti a prezzo vantaggioso. Dal 30 aprile al 2 maggio, l’area della ripa e dell’alzaia del Naviglio Grande saranno chiuse al traffico per consentire lo svolgimento della manifestazione.

Tra gli espositori anche Mondovela Yachting & Vacanze, nota azienda milanese di noleggio, crociere e scuola di vela

www.yachtandsail.it/speciali/navigami/

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.