Triennale Design Museum: quali cose siamo? – Milano

Zona Tortona: Dove erano le fabbriche ora è il design.

Fuorisalone: opera di Mattia Valle - Milano
Fuorisalone: opera di Mattia Valle - Milano

E’ la capostipite del Fuori Salone e si vede. Complice la vastità di spazi disponibili, qui si allestiscono palcoscenici grandiosi e visionari dove la messa in scena è quasi più eccellente del prodotto che presenta. Le strade più calde sono Via Tortona, Via Savona, via Solari, via Stendhal, un quadrato che contiene la grandissima ex fabbrica Ansaldo e  le vicine strutture ex-industriali  di via Forcella e via Tortona. All’ex-Ansaldo oggi hanno trovato nuova vita i Laboratori del Teatro alla Scala (visitabili su prenotazione, www.teatroallascala.org ). Ma gli spazi sono così grandi che alcuni capannoni sono ancora vuoti e vengono risistemati per il Fuori Salone. E’ inimmaginabile cosa accade: quelli che normalmente sono scheletri vuoti di corpi di fabbriche smantellate, vengono dipinti, coperti di pannelli e di luci senza per questo rinnegare la loro origine. Risultato: un eccezionale sfondo ex-industriale attualizzato e significante. Perfetto per raccontare il nuovo Design. Tutto il fronte ex-Ansaldo su via Tortona è riattato a spazi espositivi. In via Bergognone 34 si entra nella gran corte della ex- fabbrica e si accede alle realtà più grandi e più suggestive. Di fronte all’ex-Ansaldo su via Tortona al 27, negli spazi del Superstudio più, si allarga una quantità di altre situazioni espositive grandissime e fenomenali.  Anche quest’anno nel capannone più grande, si terrà il Temporary Museum for New Design, un concentrato di stranezze e genialità da ogni angolo del mondo.  Al numero 18, sempre su via Tortona, quest’anno si inaugura un nuovo spazio con That’s Design! esposizione e concorso per giovani designers internazionali, studenti e indipendenti. Da non perdere una vista al Nhow, hotel 4 stelle in via Tortona 35 altro punto caldo che ospita grandi kermesse in occasione della Fiera. Se tutto il quartiere partecipa anima e cuore al Fuori Salone, vi suggeriamo due luoghi veramente hot che meritano tutto l’interesse.

Via Savona 11, dove la strada torna all’antico, stretta com’è tra palazzi vecchia Milano e insegne di botteghe che ormai hanno ceduto alla nuova destinazione modaiola del quartiere. Qui incontrerete il DesignCafè, bar-ristorante con un cuore inaspettato, la DesignLibrary, (tel. 0289421225) biblioteca del Design di altissimo profilo. Si entra e si gode il grande spazio bianco, con tavolone centrale e bella teoria di lampade pure bianche, per leggere, studiare e stupirsi.  Con la tessera annuale a 25 euro  si può consultare il ricchissimo patrimonio di libri e riviste dedicati. Una meraviglia: tutte le annate di Domus, Casa Vogue, Abitare, Ottagono, Interni, oltre ad un grande patrimonio librario e a una raccolta dei cataloghi delle più importanti aziende del Design. Forse nemmeno al Politecnico osano tanto. In occasione del Salone, la Library è aperta e visitabile e nel

Fuorisalone: Eco benessere - Milano
Fuorisalone: Eco benessere - Milano

bel cortile con i ciottoli, si terranno esposizioni e incontri. Altro luogo topico è Istudio, via Tortona 12, (tel. 0289422722)  un concept store come se ne vedono nelle capitali europee, dove il concetto quasi supera il prodotto. Lo spazio è notevole: un grande negozio  bianco e minimale, che ha conservato gli infissi in ferro delle origini, assai ben inserito in ciò che resta della realtà dell’altro ieri, industriale e operaia, di quella   Milano che fu e di cui resta il gran ponte in ferro che sovrasta la ferrovia e che occhieggia davanti alle vetrine dello store. Il concetto che qui si afferma è quello geometrico. Cerchi, rettangoli e triangoli sono variabilmente rappresentati negli abiti, nei gioielli e nelle lampade. Gli oggetti e i gioielli sono in plexiglass colorato in modo da affiancarsi e impreziosire gli abiti. Prezzi interessanti per pezzi che sono di vero design.  Durante la settimana del Salone, esporrà nel concept un architetto e alcuni designers di gioielli che venderanno le loro produzioni.

Segue pagina 4 >

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.