Triennale Design Museum: quali cose siamo? – Milano

Brera design district, quando l’arte si inchina al design

La new entry del Fuori Salone è la zona più artistica di Milano. Come già Helsinki, una delle capitali  del Design,  ha il suo Design District dove ogni negozio e galleria è parte attiva di un’idea, Brera, patria incontrastata di poeti, pittori, architetti e bohemiens, vara  un progetto design che non prescinde dal passato ma lo incamera e lo proietta verso il futuro. Il design è l’erede dell’arte, il catalizzatore di energie culturali che in queste antiche strade ribollono, pronte ad aprirsi alla città. Del resto questo è il quartiere che storicamente concentra gallerie d’arte, atelier di artisti e creativi, tutti stretti alla grande madre, la Pinacoteca.  Ora, questo variopinto e ricco patrimonio, viene organizzato sotto l’egida del design in concomitanza con la settimana del salone del Mobile, dal 13 al 19 aprile. Organizzato e riunito, il quartiere verrà valorizzato e fatto diventare un ‘sistema’ vitale che  potenzierà le singole realtà inglobandole in un sistema complesso e articolato. Risultato: un fermento, un subbuglio che sta già invadendo botteghe, gallerie d’arte, spazi espositivi e persino la sede dell’Ordine degli Architetti  in via Solferino 19, dedicata ad uno degli eventi più vivaci, OUTentico 2010. Per il Salone Internazionale dell’Esterno, qui si vedranno tutte le novità dell’Outdoor design. Non solo arredi, ma anche illuminazione,  progetti di pareti di verde verticale, materiali e prodotti che arrivano dal panorama internazionale. Uno dei luoghi più visionari del distretto è di certo Sicis, maison italica del mosaico iperlussuoso con showroom in via

Fuorisalone: Sicis in zona Breara - Milano
Fuorisalone: Sicis in zona Breara - Milano

Fatebenefratelli 8. Il 14 aprile  alle 18, Sicis apre i suoi spazi in occasione della settimana del Mobile con una collezione che compone design con mosaico su pezzi davvero inusuali: sedie e poltrone, belle come sculture, luccicanti come gioielli. Il luogo è assolutamente da non perdere; oltre ai pannelli luccicanti con fiori e paesaggi realizzati in tassalli di vetro o marmo, venite a vedere il sontuoso rivestimento della parete circolare che sale al primo piano: un arazzo di mosaico che passa dal rosso all’arancio, al giallo con un effetto straordinario. Pare un quadro di Klimt. Quasi mistico l’approccio al design della creativa Florence Jaffrain, che inventa sedute avvolgenti, evocative raccolte nel progetto  Sulla via del Bonheur. Visionari e visibili dal 14 al 19 aprile nella location di via Fiori Chiari 14, dove perdersi nella felicità condivisibile degli arredi sognati da Florence che dovrebbero risvegliare l’anima. In via Solferino 7,  non sarà da perdere il sontuoso allestimento titolato Design by Nature, di Villeroy e Boch che allo spazio Bossi daranno visibilità all’incontro tra natura e design che caratterizza la collezione bagno e quella da tavola. Sono un gruppo di designers capaci di combinare idea, progetto e tecnica artigianale. Sono italiani, asiatici, scandinavi e le loro creazioni sono già pezzi di culto. Uncovered, è il titolo della mostra che raccoglie lampade, arredi, sedute, librerie.  Insieme, espongono per   il  Fuori Salone nella meravigliosa cornice dei Chiostri di  San Sempliciano, in via dei Cavalieri del Santo Sepolcro 3. Questa volta,   oggetti  e progetti, sono raccontati al pubblico dal gruppo di artisti-creativi- artigiani che spiegheranno come dall’idea e dal progetto, passando dall’abilità artigiana, si arrivi alla forma finale. Musica e food, ma di classe: Binova, in via Moscova 47, presenta i suoi nuovi sistemi di cottura e le nuove cucine firmate da Paolo Nava e Fabio Casiraghi, offrendo il 14, 15 16 aprile, dalle 18 fino alle 23, musica e cibo d’autore nel suo show room. Il 17 poi, dalle 18 alle 22, degustazione di cioccolato e distillati. Ancora cibo e design associati al wine bar Le Rosse, corso Garibaldi 47. In questo luminoso spazio dove si gustano salumi eccellenti tagliati in diretta da una sontuosa affettatrice Berkel del 1935, verranno esposte le ceramiche dello studio CTRLZAK; inoltre per l’occasione , le sedie arriveranno dalla nuova collezione di sedute di Fritz Hansen.  Allo Showroom Metea, in via Rivoli 6, alle spalle del Piccolo Teatro di Gae Aulenti, va in onda Overflowed, esposizione delle trasparenze futuristiche del designer Emmanuel Babled diventate realtà nelle forme del tavolo ‘Quark’ , oggetto visionario e quasi irreale come i pezzi proposti dalla piccola ma interessantissima Galleria Metea. In Corso Garibaldi  2,  potete entrare a vedere un divano:

Fuorisalone: Le Rosse, quartiere Brera - Milano
Fuorisalone: Le Rosse, quartiere Brera - Milano

un pezzo unico esposto alla Galleria Isarte. L’occasione è ottima per fuggire dalla folla: Isarte è posizionata in fondo ad un bellissimo cortile ottocentesco dove, inoltrandosi, si abbandona il frastuono per un silenzio fuori dal tempo. Si tratta di un pezzo eccellente disegnato da Marine Peyre, designer francese che dopo gli accessori da tavola, apre agli oggetti di arredo e alle sedute flessibili.  In corso Garibaldi al 44, si allestisce per il Fuori Salone il Temporary Design Store. 5 aziende e 17 designers vengono celebrati e festeggiati attraverso i loro prodotti, vetri, cristalli, orologi, legni. Saranno 40 oggetti, storici e non, selezionati tra i lavori dei vincitori del Premio Compasso D’Oro, pezzi di storia del design, in vendita in un piccolo spazio di soli 38mq. E tutto questo design e tutta la folla di esperti, appassionati, curiosi che verranno a celebrarlo, diverranno i protagonisti di Fiction Design, un singolare, nuovissimo progetto affidato all’Istituto Europeo di Design e realizzato dal regista Francesco Fei. Sarà una fiction interattiva, in forma di cortometraggi, dove il Fuorisalone sarà lo scenario dell’azione. Le storie avranno un antefatto prodotto prima del Fuori Salone, uno sviluppo , prodotto e pubblicato durante la design week e un finale pubblicato dopo la fine dell’evento.  I girati in tutto sei puntate, saranno visibili  sul portale del Fuori Salone nella settimana del Design. Chi vede la Fiction potrà interagire, proseguire il finale e votare le storie influenzandone lo sviluppo. www.fuorisalone.it

Testo: Lucia Giglio – Foto: Eugenio Bersani

Vedi anche:

Design nights allo Straf Hotel – Milano

Town House Street, dormire per strada – Milano

clikka INFO

Sfoglia la rivista Latitudes

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.