Morocco Road Movie

Info Utili:

Il Marocco, nord Africa, è una monarchia costituzionale ereditaria. In accordo con la Costituzione del 1992 (approvata con un referendum) il potere politico deve essere distribuito tra la monarchia e il parlamento. Malgrado la carta costituzionale, in realtà il re esercita un potere politico assai più rilevante di molti altri capi di stato

Informazioni: l’Ente Nazionale del Turismo è in via Larga 23 a Milano, tel.  02/58303756

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Come arrivare: con gli aeroporti internazionali di Casablanca, Tangeri, Agadir e Marrakech, il Marocco è ben collegato con l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa. Si può raggiungere agevolmente in aereo Marrakech con la compagnia aerea di bandiera Royal Air Maroc  e  con Easy Jet da Milano.

Quando andare – Clima: Il clima sulla fascia costiera é di tipo mediterraneo, piacevole tutto l’anno, con estati temperate ed inverni miti. All’interno e al sud, la vicinanza col Sahara influenza il clima rendendolo più secco, con temperature diurne più elevate e notti fresche, specialmente nelle zone montuose. La temperatura a Marrakech, d’estate da 22 gradi arriva a massime di 35 gradi. Sulla costa d’estate da 23 gradi arriva a massime di 28 gradi. A nord e a ovest del paese piove un po’ di più.

Dove dormire: Si contano più di 1000 Riad, 700 pare nella sola Marrakech. Una selezione di Riad e hotel visti e provati da noi nel servizio.

Dove mangiare: MarrakechCafè des épices – per uno snack, insalata/panino arabo o anche solo per un buon tè alla  menta e fare una pausa mentre si passeggia nella medina. Terrasse des épices – sempre nella medina, ma adatta ad una cena/pranzo in cui volete rilassarvi un po’ e avere una scelta piu’ varia che cous-cous e tajine. Dar Moha – è un rinomato ristorante di buona qualita’ per una serata in una tipica ed elegante atmosfera marocchina. Bo Zin – è invece il ristorante ideale se volete mangiare un po’ fuori Marrakech, immerso in un bel giardino. L’esperienza da non perdere è mangiare in piazza Jama el-Fnaa, tra fumi, profumi,odori, caos,  chiacchiere, una vera immersione nell’accoglienza marocchina. Le bancherelle sono tantissime provate la 22 (solo di sera). Essaouira: qui trovate il pesce freschissimo in piazza Moulay Hassan. Si sceglie viene grigliato e servito all’istante, provate la n. 5. Ocean vagabond – sulla spiaggia annesso al centro wind e kite surf molto carino aperto dalle 9 alle 18. a 100 metri c’è anche l’hotel guest house e ristorante per la cena. Nei riad è quasi sempre possibile cenare su prenotazione e la cucina e il servizio sono molto curati.

Viaggio organizzato: il tour proposto è stato organizzato da: Lambda Viaggi – C.so XXIII marzo 1849, 234 – Novara  t. 0321 46.19.11  e –mail: roberta.montafia@lambdaviaggi.it.

Fuso orario:
Bisogna calcolare un’ ora in meno rispetto all’Italia, due in meno quando in Italia è in vigore l’ora legale.

Documenti:
Per i turisti italiani in viaggio in Marocco è necessario il passaporto con 6 mesi di validità dal momento della partenza o la carta d’identità valida per l’espatrio.I minoridi 16 anni  devono avere un loro passaporto o essere iscritti sul passaporto dei genitori. Poichè la normativa cambia frequentemente, verificare prima della partenza

Vaccini: non è necessario alcun vaccino.

 Lingua: ufficiali l’arabo marocchino e il francese, molti sono praticamente bilingue. L’inglese è parlato nelle località turistiche. La popolazione marocchina è nella quasi totalità di origine araba o berbera. Dopo anni di matrimoni misti, oggi la principale differenza tra i due gruppi etnici è di carattere linguistico. La lingua berbera, sebbene profondamente influenzata dall’arabo, è comunemente parlata ed è rimasta pressoché intatta nelle regioni montuose

Religione: il 99% della popolazione è di fede musulmana. Dopo l’islam la religione più diffusa è il cattolicesimo .

Valuta: La valuta ufficiale è il Dirham (DH) che viene suddiviso in 100 santimat. Un euro vale circa 10,26 dirham. Occorre conservare le ricevute dei cambi effettuati presso banche e uffici di cambio per poter riconvertire i dirhams al momento della partenza.  

 Elettricità: Tensione 220 V. Attenzione perché molti impianti non hanno la messa a terra

Telefono: Dall’Italia: 002125+ il prefisso della località senza lo 0. Per l’Italia: 0039. La rete Gsm prende quasi ovunque, ma attenzione è molto caro. E’ preferibile utilizzare i telefoni pubblici che con pochi Dirham permettono brevi telefonate. Esistono anche carta prepagate da utilizzare però sempre da telefono fisso. La rete internet è molto diffusa e molte strutture anche piccole o sperse sui monti sono dotate di wi-fi.

Abbigliamento: Si consiglia un abbigliamento sportivo, informale, per i tour, abiti pratici, scarpe comode, una felpa per la sera. Per la stagione invernale (da novembre a marzo) prevedere abiti più pesanti, maglione e giacca a vento. Da evitare per le donne abiti troppo succinti.

Shopping: L’artigianato marocchino offre tanti spunti: dagli abiti tipici in cotone e in seta, spesso ricamati, ai monili in argento e pietre dure, oggetti tradizionali berberi, oggetti in rame, ottone, vasi in terracotta, soprammobili e utensili in legno lavorato (in radica di Essaouira), borse in pelle, scarpe (le tipiche babbucce, particolari quelle di Tafraoute ), tappeti, mobili creati dagli abili artigiani. Contrattare, oltre che un’abitudine, è un obbligo e un piacere. Olio di argan, seppur buonissimo tenete in considerazione che le nuove norme di sicurezza consentono di portarne quantità minime. Molto buono anche lo zafferano in pistilli.

Cucina: La cucina marocchina miscela abilmente molte tradizioni secolari: dai piatti berberi a quelli del medio-oriente, dalla cucina spagnola a quella francese, dando vita a una varietà sorprendente di pietanze, alcune delle quali hanno raggiunto fama internazionale. Gli ingredienti base che si ritrovano in tutte le regioni sono il montone, il pollo, il pesce, le verdure, il pane, tradizionale focaccia rotonda. Couscous e tajine, brochette, sono i piatti nazionali.

 Suggerimenti: le mance sono molto gradite, ovunque, e servono a ottenere un servizio migliore negli alberghi. Conviene tenere spiccioli a portata di mano. Da provare almeno una volta l’Hamman. A Marrakech, www.lesbainsdemarrakech.com o negli hotel e riad.

Link utili: www.maghrearts.ma , in francese, è aggiornato sugli eventi, mostre , festival; www.maroc-blogs.com; www.fantasticmorocco.com; www.morocco.com; www.marrakech.travel

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.