I parchi dei grandi fotografi americani

Informazioni utili

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio

Come arrivare: Voli dall’Italia per San Francisco (con uno scalo). Ci sono numerose compagnie aere disponibili, anche low cost. Tra quelle europee, Lufthansa

Quando andare: Tutto l’anno. Per lo Yosemite conviene escludere i mesi invernali (quando c’è neve è chiusa la strada del Tioga pass). Per le Canyonlands evitare i mesi estivi (luglio-agosto) a causa della calura.

Dove dormire: I parchi sono dotati di lodge (costosi) e campeggi (economici) che conviene prenotare in anticipo presso il sito ufficiale di ciascuna area. I campeggi si dividono in due categorie, i più spartani – di solito situati nei luoghi più belli – hanno solo un rubinetto con acqua potabile e pit toilet (wc  biologico senza acqua). Lo Yosemite,  è dotato di numerosi lodge nella Valley e nell’area di Wawona; Zion offre un raffinato alloggio nel cuore del parco e numerose strutture private vicino all’ingresso sud-ovest (strada 9 che proviene da Virgin).

Fuso orario: – 9 ore rispetto all’Italia.

Documenti: passaporto valido e autorizzazione ESTA da richiedere via internet al sito dell’ ambasciata americana.  L’autorizzazione è gratuita,  va ottenuta prima di partire e portata con sé al momento del ceck-in in aeroporto.

Lingua: Inglese.

Elettricità: 110 V, richiede un adattatore per presa americana a lamelle parallele.

Telefono: i cellulari che devono essere di tipo Tri-band per chiamare verso l’America comporre 001 seguito dal prefisso della città e il numero che si vuole chiamare. Per chiamare dall’America verso l’Italia comporre 0039 più il prefisso della città e il numero che si intende chiamare. 

Suggerimenti: Noleggiare una macchina o un camper (anche tramite internet) direttamente dall’Italia, in modo che le eventuali controversie vengano poi gestite dall’ufficio italiano. Per le auto, oltre agli uffici Avis e Hertz, c’e’ Alamo vedi   . Per i camper, una delle principali compagnie e’ Cruise America dall’Italia tramite l’agenzia Camper Viaggi.

Utile da sapere: All’ingresso di ogni parco si paga un biglietto per vettura  che vale una settimana, con possibilità di entrare e uscire (costo 25 $).  Se se ne visitano molti, può convenire fare la tessera Interagency Annual Pass valida 12 mesi per tutti i parchi nazionali (80 $). Si può anche pagare un ingresso, tenere la ricevuta ed eventualmente fare la tessera annuale in un secondo tempo, in un altro parco (verrà scalato il costo già pagato). All’interno dei parchi non si trova rifornimento di benzina. E’ sempre presente un piccolo supermarket e un negozio di attrezzatura da campeggio. I visitor center sono molto efficienti, offrono ogni tipo di informazione, una ricca libreria per documentarsi e la possibilità di acquistare carte escursionistiche dell’area. Le escursioni in alcuni luoghi possono essere a “numero chiuso” . L’autorizzazione va richiesta (anche tramite internet) al visitor center o alla stazione ranger del parco.

Link utili: Ambasciata degli Stati Uniti in Italia, Galleria Ansel Adams, Portale dei Parchi Nazionali, Portale del servizio foreste.

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.