Il nuovo Maso: quando tradizione autoctona e design convivono

Il dialogo che intercorre tra uomo e natura si svolge in svariati modi e può prendere forme apparentemente lontane ad un primo e distratto sguardo: ne è un esempio la concezione che sta alla base dei nuovi Maso Gallo Rosso. Gli architetti riescono a delineare un edificio artificiale ponendolo in perfetta armonia con i dintorni quasi fosse in realtà un’appendice del paesaggio stesso dove pietre e legno convivono alternandosi e completandosi. Sembra quasi che le cime del bosco tendano a sfiorare la costruzione del Maso riempiendo gli spazi con l’odore del cirmolo. L’apertura verso il verde è data dalle ampie vetrate lasciando la sensazione di affacciarsi su uno sterminato giardino un po’ selvaggio ma che, per questo motivo, conserva il fascino e la voglia di essere respirato a pieni polmoni. Il maso Gallo Rosso Oberbinder si impone con le sue linee squadrate a voler sottolineare la stretta parentela con la vicina montagna e negli interni non si smentisce presentando un design minimalista. I colori che prevalgono sono quelli del marrone chiaro e del beige che tingono di tranquillità pareti, tetti e mobili. Stilizzazioni moderniste che fanno capolino anche nella realtà concreta del Gallo Rosso Oberglunigerhof che tuttavia si distingue per il sapiente uso delle tonalità: le camere prendono il nome dalle quattro stagioni ed altrettante cromie campeggiano sui rivestimenti. La filosofia orientale del Feng Shui arricchisce con estrema semplicità gli ambienti predisponendo gli arredamenti in modo tale da trasformarli in luoghi non solo di transito ma di benessere. La struttura è eco-friendly poiché realizzata con materiali locali e nel totale rispetto dell’ambiente e pertanto il trasporto delle materie prime è stato “a chilometri zero”.

Testo: Mauro Pinto

Informazioni: Gallo Rosso (Ufficio Agriturismo, Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi). t.0471 999308.

Come arrivare: Cermes si trova a circa 30 km da Bolzano (1/2 h circa di auto). Glorenza e San Lorenzo di Sebata si trovano a 70-80 km (1h e 1/4).

Dove dormire: Falatschhof Fam. Hans Bayer. Via Falatsch 4, 39020 Glorenza (BZ). t.0473 830198. Oberbinder Fam. Hellweger. Castelbadia 48, 39030 S. Lorenzo di Sebato (BZ). t.0474 474197. Oberglunigerhof Fam. Heinrich Platter. Via Lebenberg 9, 39010 Cermes (BZ). t.0473 562375

Link utili: Glorenza; S.Lorenzo di Sebato: Cermes

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.