Faccio il bagno con il notebook

Pare che una delle preoccupazioni massime dei nostri tempi sia abbandonare il PC in vista delle ferie. La sindrome da dipendenza colpisce quasi tutti i fruitori di tastiere  che, in vista delle vacanze, tremano pensando ai rischi che possono correre i portatili in piaggia o sulle vette.

Acqua, cadute accidentali, salsedine, condizioni d’uso poco sicure. Le aziende però, hanno intercettato la preoccupazione buttando sul mercato alcuni modelli ad altissima resistenza. Panasonic, ad esempio, produce da tempo un notebook nato per essere utilizzato dall’esercito e dunque, considerevolmente resistente, dotato di batterie che durano 9 ore e con disco rigido super protetto da una lega che evita danni da caduta e da cambi bruschi della temperatura. Non manca poi, la tastiera water proof.

A Taiwan, tigre dell’informatica, la ditta HannsPree ha ideato un notebook con hard disk da 320 gigabyte e schermo da 12 pollici, leggero, ben trasportabile, resistente e con autonomia energetica estesa.  A Taiwan però, non hanno pensato a impermeabilizzare la tastiera: vorrà dire che questo modello vi seguirà solo sui monti o nel deserto.

STYLE CSS VIDEO