Formentera non esiste

600 copie vendute  in tre mesi. 39 e mail di ringraziamento e apprezzamento, 463 membri nel gruppo di facebook. Più di 300 pagine scaricate mediamente al giorno sul blog. Non si tratta di un successo editoriale, ma di un trionfo emozionale. Così pensa Stefania Campanella autrice del libro Formentera non esisteacquistabile direttamente dal blog www.formenteranonesiste.com  (spedizione gratuita in tutta Italia) o a Formentera Fine mopresso il negozio Las Brisas (sulla piazza di Sant Francesc) o in questi altri punti vendita .

“Quando ho iniziato a scrivere questo libro ignoravo dove sarebbe stato venduto, chi lo avrebbe prodotto, quale casa editrice avrebbe accettato di fornire un codice isbn cedendo a me i diritti. Quando poi a giugno il libro –  in seguito a una mia spedizione a Formentera – è stato preso in conto vendita da diversi negozi dell’isola, davvero Sonia ed io non avevamo idea di cosa sarebbe accaduto.Credevamo in una Formentera come stato mentale più che come località vacanziera. Non sapevamo se sarebbero arrivati dei seguaci o delle critiche: “Formentera è l’isola dell’aperitivo cosa vi siete messe in testa?” E invece…” Il suo libro spazia

 

dalle streghe alle leggende, dalla cucina alla musica, dall’arte alle tante nazionalità che convivono e si mescolano a Formentera, dall’unicità del mare agli anni hippy, dai farmacisti dj ai fotografi innamorati. E disegna un filo blu, che unisce alcuni degli italiani (e non) che rispettano e amano l’isola nella sua essenza, che ovviamente non si può descrivere, perché – ovviamente – Formentera non esiste, se non dentro chi entra in connessione con il suo misticismo.

 A cura di Federico Klausner

STYLE CSS VIDEO