GIORDANIA – Verde come la pietra

Informazioni utili

Informazioni: Il Jordan Tourist Board è rappresentato in Italia da Open Mind Consulting. piazza S. Giulia 11, 10124 Torino t. 01119865942. www.visitjordan.comitaly@visitjordan.com Per informazioni sulle riserve naturali: RSCN, Royal Society for the Conservation of Nature. t. 962.6.4616523 www.rscn.org.jo;  per le prenotazioni: tourism@rscn.org.jo

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Come arrivare: la compagnia di bandiera Royal Jordanian collega Milano-Malpensa con Amman martedì, mercoledì e domenica e Roma-Fiumicino con Amman tutti i martedì, mercoledì, venerdì sabato e domenica, www.rj.com.

Quando andare – Clima: arido, con scarse precipitazioni. Nei mesi caldi, il termometro sale sempre oltre i 30°. I mesi migliori sono quelli primaverili e autunnali. In generale la Giordania è favorita dal clima mediterraneo che rende piacevole il viaggio in ogni periodo dell’anno.

Dove dormire: ad Amman l’Hotel Regency Palace www.theregencyhotel.com è collocato in buona posizione per raggiungere i vari punti della città. Lungo l’itinerario delle riserve naturali invece ci sono i lodge e le strutture della Royal Society for the Conservation of Nature RSCN. Per informazioni sugli eco-lodge di RSCN consultare il sito www.rscn.org.jo.

Dove mangiare: ad Amman ci sono molti ristoranti che servono ottima cucina giordana, composta essenzialmente da carni alla brace e verdure. Un buon indirizzo è il ristorante Tawaheen Al-Hawa, in Tlaa’a Al-Alì Jubilee Circle; fatevi guidare da un taxi dato che tutte le scritte sono in arabo. Wild Jordan Nature Center, Jabal Amman – First circle – Othman bin Affan Street. t. 962.6.4633542; situato in uno splendido edificio che domina la città di Amman e l’antica Cittadella, è il quartier generale della Royal Society for the Conservation of Nature nella capitale giordana. Il Wild Cafè offre un ampia gamma di insalate, succhi di frutta e cibi naturali. Al suo interno anche un negozio di prodotti naturali e gioielli, i cui ricavi in parte vanno alle popolazioni locali che vivono nelle riserve. La sua collocazione e la modernità dell’edificio lo rendono un posto da visitare assolutamente.

Fuso orario: 1 ora in più, sia durante l’ora solare che l’ora legale.

Documenti: passaporto

Vaccini: Nessuna obbligatoria. Consigliabile quella contro epatite, polio, tetano e tifo.

Lingua: La lingua ufficiale è l’arabo. Sufficientemente conosciuto l’inglese.

Religione: 92% musulmani sunniti, 6% cristiani, 2% musulmani sciiti.

Valuta: La valuta è il Dinaro giordano (JOD) 1 dinaro è pari a 0,93 euro.

Elettricità: 220 Volt. È consigliabile portare con sé un adattatore universale.

Telefono: Per chiamare l’Italia dalla Giordania comporre lo 0039 seguito dal prefisso della propria città. Per chiamare la Giordania dall’italia comporre 00962. La copertura mobile è pari a quella di un paese europeo. Spesso si ottiene il segnale anche nelle zone desertiche .

Abbigliamento: Portare qualcosa di pesante perché la temperatura alla sera si abbassa. Ricordate che si tratta di un paese a prevalenza musulmana quindi non è mai appropriato indossare vestiti troppo corti o scollati, e un abbigliamento molto sobrio è consigliabile sia per gli uomini che per le donne. E’ consigliabile chiedere il permesso prima di fotografare le persone, ed è assolutamente vietato riprendere aeroporti, caserme e militari.

Shopping: Il medio oriente è il regno dell’artigianato di ogni genere, visitando i bazar si possono trovare articoli in ottone, legno, madreperla, vetro, argento, oro, ceramiche, vestiti e tappeti.

Eventi: per ogni informazione relativa ad eventi in Giordania consultare www.calendar.jo

Link utili: www.tourism.jo; www.jordantc.com

 

scarica il pdf

 

 

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.