Santo Domingo: le Vie dell’Architettura

Le strade con i loro palazzi parlano dello stile e della storia di una civiltà nonché del gusto e delle tendenze antiche e moderne. A volte le stratificazioni e le modifiche pongono accanto elementi più o meno armonici tra loro ma, certamente, ogni dettaglio esprime le tradizioni e la cultura di un popolo. Santo Domingo, capitale americana della cultura 2010, presenta le “Rutas de La Arquitectura”: percorsi proposti per fare conoscere il patrimonio architettonico della città e promossi dalla Fundación Palm. Cinque secoli di storia che scompongono la città in altrettanti itinerari in base alle particolarità dei singoli quartieri: la Ruta Colonial si snoda lungo gli edifici coloniali adornati in stile plateresco; la Ruta Gascue riporta nel “quartiere culturale” nato all’inizio del XX secolo e fu uno dei primi quartieri sorti in seguito all’espansione del nucleo più antico; la Ruta Contemporànea rappresenta la Santo Domingo moderna con tanto di palazzi riconvertiti e restaurati. La Ruta Los Bordes de la Ciudad presenta edifici risalenti agli anni ’80 costituiti da abitazioni unifamiliari eleganti e infine la Ruta de las Torres permette di dominare Santo Domingo dai tetti più alti. I turisti avranno al loro fianco esperti, architetti e menti universitarie chiamate a raccolta dai più prestigiosi atenei del paese. Il calendario di attività che accompagnano l’evento principale è davvero fitto, se volete andare a Santo Domingo Arbaje Tour offre pacchetti dedicati.

Testo di Mauro Pinto

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.