Le regioni del South Australia

Informazioni utili

Il South Australia si trova nella parte emridionalòe del continente australiano, confinante con tutti gli altrri stati (esclusa la Tasmania che è un’isola) e affacciato sull’oceano indiano che, nelle zone costiere ne mitiga il clima arido.

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Come arrivare: Diverse compagnie operano tra l’Italia e Adelaide. Si può scegliere tra molte combinazioni di Emirates, Qantas, Cathay, Alitalia, Lufthansa e British. Partenze da Milano e Roma con scali differenti a seconda della compagnia prescelta (Melbourne, Dubai, Francoforte, Londra, Hong Kong o Sydney. Prezzi da € 1400 A/R)

Come spostarsi: Grande abbondanza di voli interni, ovviamente, viste le dimensioni del territorio. Esistono carnet e  pass scontati per i viaggiatori internazionali. Molto economici i bus confortevoli e attrezzati per le lunghe distanze che offrono l’opportunità di godere del paesaggio australiano. Anche qui tutte le maggiori compagnie offrono la possibilità di acquistare pass che consentono di risparmiare parecchio con validità da 7 a 365 gg. e senza limiti di percorso o di sosta (costo circa 1 AUD ogni 100 km di percorso; ). I treni collegano le città di maggiore importanza e alcune località minori ma sono più lenti e cari degli autobus ; . Il mezzo migliore per visitare l’Australia, avendo tempo a disposizione,  resta comunque l‘automobile normale, fuoristrada, camper, bushcamper (camper-fuoristrada) che si può noleggiare sia presso le grandi compagnie d’autonoleggio sia presso centinaia di compagnie locali generalmente più economiche (i prezzi variano ovviamente moltissimo a seconda del tipo di auto scelta, del numero giorni di noleggio, delle zone che si intendono visitare e dell’equipaggiamento che si vuole abbinare; per un campervans si parte da circa 60-80 dollari australiani al giorno per 2 persone compresa assicurazione). Per noleggiare un automezzo è necessario avere almeno 21 anni ed essere in possesso della patente da almeno 1 anno. La guida è a sinistra. E’ sufficiente la patente di guida italiana se si è muniti di visto turistico per un periodo compreso tra i 3 e i 12 mesi. Ricordate che in Australia le distanze sono enormi, che è imprudente viaggiare di notte per la presenza di animali liberi e avventurarsi in zone desertiche senza una provvista adeguata di acqua, un po’ di cibo e carburante a sufficienza. Comunicare sempre alla stazione di polizia di partenza la vostra tappa, il tipo e colore di auto, la targa e il numero di persone a bordo. All’arrivo comunicare immediatamente alla polizia la propria presenza. Se ve ne scordate, vi verranno a cercare lungo la pista ma ve ne addebiteranno i costi. Attenzione alle strade sterrate che diventano rapidamente impraticabili durante le precipitazioni. Non eccedete i limiti di velocità e di non abusate dell’alcol perché le pene sono assai severe. Nel South Australia alcune aree desertiche sono visitabili solo previa autorizzazione del Governo perché contaminate da esperimenti nucleari.

Quando andare: La fascia costiera del SA gode di un clima mediterraneo che consente coltivazioni come la vite. All’interno il clima è arido. Le stagioni sono invertite: l’estate, asciutta e calda,  dura da dicembre a febbraio; l’inverno, piovoso e con temperature miti, da giugno ad agosto. Si può andare in ogni stagione ma in estate nell’outback può essere torrido.

Dove dormire e dove mangiare: Moltissime informazioni reperibili sul sito del South Australia in italiano e in inglese (più completo)  cui vi rinviamo per evitare inutili ripetizioni. Pur non essendo rinomati per la cucina locale, i ristoranti australiani offrono una ottima varietà di cibo, frutto delle tante immigrazioni. Eccetto che per i locali di lusso, i prezzi sono assai più contenuti che in Italia. In generale stupendi i campeggi, che per dimensioni delle aree e cura non hanno paragone con i nostri.

Fuso orario: In Australia coesistono 3 fusi orari: l’Eastern Standard Time) nel New South Wales, nell’ Australian Capital Territory (Canberra) , nel Victoria, in Tasmania e nel Queensland +9 rispetto all’Italia, il Central Standard Time nel South Australia e Northern Territory +7.30 e il Western Standard Time nel Western Australia +6.

Documenti:  Passaporto valido per almeno 6 mesi con visto che può essere ottenuto online attraverso il sito dell’ambasciata. Per periodi lunghi è possibile ottenere un modulo per il visto sul sito web del Dipartimento per l’Immigrazione e costa € 30. Per visitare quasi tutte le aree protette dell’ Outback bisogna essere in possesso del Desert Parks Pass, valevole 1 anno (c. 60 $ per veicolo+ cartine dettagliate della regione). Il Desert Parks Pass può essere acquistato in tutti gli uffici regionali del South Australia e in molte località. Vale la patente di guida italiana.

Vaccini: Non sono richieste vaccinazioni a meno che non proveniate o abbiate visitato un paese dove sia diffusa la febbre gialla sei giorni prima del vostro arrivo. Leggere le informazioni riguarrdanti la febbre gialla redatte dal governo australiano  Italia e Australia hanno sottoscritto un accordo di reciprocità per garantire l’assistenza medica pubblica ai rispettivi cittadini; esibendo il passaporto e la tessera dell’ASL si può ottenere la Medicare Card che permette di essere assistiti gratuitamente presso le strutture pubbliche o di ottenere il rimborso (in percentuale) delle visite eseguite in studi privati. Le strutture sanitarie più facili da utilizzare sono le cliniche che effettuano l’addebito diretto al Medicare. Nelle aree urbane gli ospedali e le strutture sanitarie  sono di ottimo livello, più problematiche quelle delle zone più remote

Lingua: Inglese con uno spiccato accento, infarcito di termini slang aussie

Religione: Principalmente protestante e cattolica.

Valuta: Il dollaro australiano (1€ =1,38 AUD). Carte di credito universalmente accettate.

Elettricità: 240 volt AC. Alcuni degli hotel più grandi hanno prese elettriche a 110 volt AC.  Si consiglia, di munirsi di un piccolo trasformatore da 110 volt e di un adattatore. Spine diverse da quelle italiane, portare con sè un adattatore.

Telefono: Per telefonare dall’Australia in Italia è necessario comporre lo 0011 seguito dal 39 e dal numero dell’abbonato desiderato. Per chiamare in Australia comporre 0061. Per chiamare in Italia dai telefoni pubblici conviene acquistare le tessere telefoniche prepagate del costo di 10 AUD e acquistabili anche nei supermercati. Quelli abilitati alle chiamate intercontinentali sono verdi,.arancioni per le telefonate interurbane rossi per quelle urbane. Il cellulare è utilizzabile solo nelle zone urbane.

Abbigliamento: Ci si veste generalmente in modo molto sportivo, tranne che in ambienti come i ristorantidi lusso. Si raccomanda di indossare una giacca o dei capi di vestiario pesanti per la sera e durante l’inverno. Scarponcini alti sono raccomandabili durante le escursioni nell’Outback, nei Flinders Ranges a Kangaroo Island e in ogni escursione nel bush. Cappello, crema protettiva e occhiali da sole essenziali. 

Shopping: In generale tutta l’attrezzatura e l’abbigliamento outdoor (giacche a vento, cappelli, impermeabili drizz-a-bone, stivaletti R&M Williams), oltre a oggetti e opere d’arte aborigena. I quadri più belli di autori espostio nei musei hanno raggiunto quotazioni altissime.

Suggerimenti: Dogana Vietato l’ingresso con sostanze stupefacenti, armi, e animali protetti. Sono anche proibiti cibi freschi e confezionati (frutta, uova, carne, piante, semi, pelli). Non vi sono limiti sulla quantità di denaro che potrete portare con voi, ma importi superiori a $10.000 devono essere dichiarati. Per ulteriori informazioni visitate il sito web Customs & Quarantine (Dogana e quarantena).  Regole da osservare per preservare la bellezza del bush australiano: non sotterrare ma portare via ogni genere di rifiuto; non usare detersivi o prodotti per l’igiene personale nei corsi d’acqua e disperdere su una vasta superficie l’acqua usata per sciacquarsi. Se accendete il fuoco, usate solo i rami secchi che trovate già a terra, disperdetene poi le braci e gettatevi sopra dell’acqua. Gli incontri ravvicinati con gli animali pericolosi che vivono in Australia sono rari, anche se di fatto vi si trovano più creature letali che in qualunque altra parte del mondo. Che fortunatamente sono timide e sfuggono il contatto con l’uomo.

Linkutili:  Informazioni su viaggi e vacanze in Australia

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.