La nuova campagna “Go with the flow” dedicata al fiume Murray in South Australia

South Australia. A pesca nel Murraylands. Ph.Ty Mickan ©Murraylands Tourism Marketing

Il fiume Murray nel South Australia è il protagonista della nuova campagna pubblicitaria nazionale lanciata in questi giorni in Australia, che illustra al meglio la regione del Murray River. Il Ministro per il Turismo dello Stato, John Rau, dichiara che questa nuova campagna da 500.000 AUD, dal titolo Go

South Australia. Murraylands. Ph.Ty Mickan © Murraylands Tourism Marketing

with the Flow, cattura l’essenza del fiume in uno dei periodi migliori degli ultimi anni, mostrando la varietà e la qualità delle esperienze turistiche offerte nella regione. “Questa campagna arriva al momento giusto, quando le piogge hanno contribuito ad aumentare il livello delle acque del fiume el’ambiente circostante offre numerose opzioni di attività da intraprendere. Grazie a immagini accattivanti, puntiamo a dimostrare a chiunque voglia trascorrere le vacanze sul fiume Murray che le possibilità offerte dalla regione sono numerose, sia che si scelga di alloggiare in una houseboat, intraprendere una crociera, cimentarsi nella pesca o semplicemente godersi il rilassante stile di vita del Murray –  continua il Ministro – Puntiamo a far comprendere agli australiani e agli stranieri che è arrivato il momento di staccare la spina e ricaricare le batterie nella regione del Murray River.” “Il turismo è un fattore economico molto importante per il South Australia e mai come ora sono fiducioso che il nostro investimento in questa campagna potrà incoraggiare le persone a esplorare queste regioni, fornendo benefici diretti al settore del turismo che è per noi vitale ma anche per regalarsi una vacanza diversa e unica nel suo genere”, conclude il Ministro.

Comunicato a cura di South Australia

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.