Paul A. Young – Avventure al cioccolato

Immaginate di fare un viaggio attraverso il cioccolato lungo il quale avete la possibilità di essere accompagnati da una sapiente guida il cui scopo non è quello d’indottrinare il lettore ma quello di farlo appassionare al cibo degli dei, insegnandogli ad amarlo in ogni sua declinazione. Proprio di questo tratta “Avventure al cioccolato” il cui percorso parte dalla degustazione che mira a creare un rapporto d’amicizia con questo cibo, attraverso il suo profumo, l’aspetto, il sapore che si sprigiona sulla lingua mentre si scioglie alla temperatura del corpo ed il retrogusto che affiora ingerendolo. Proseguendo nella lettura di questo che, per la grafica utilizzata, pare un libro d’altri tempi, si può approfondire la conoscenza sull’origine e le varietà delle fave di cacao per poi navigare in un mare dolce fatto di cioccolato, certo, ma anche di spezie, zuccheri naturali, fiori ed erbe. Ricette classiche come quella dei Brownie affiancate ad altre ricercate come la Ganache wasabi e mela verde, per poi approdare a quelle assolutamente sorprendenti come gli Gnocchi piccanti al cacao con mascarpone e pecorino. Una vera e propria alchimia di sapori che si amalgamano tra loro come in un’immaginaria sinfonia d’ ingredienti in apparenza lontani tra loro ma che nella realtà si fondono magnificamente. Paul A. Young è considerato uno dei primi otto maestri cioccolatieri al mondo ed è il proprietario di due negozi a Londra dove lavora il cioccolato affermando di avere come missione “quella di creare cioccolatini a mano, giorno dopo giorno, perché siano consumati il più presto possibile”. Dopo gli studi ha lavorato con grandi pasticceri britannici; l’esperienza e il suo grande amore per il cioccolato hanno prodotto questo libro tutto da assaggiare.

Testo di Federica Giuliani

Paul A. Young – Avventure al cioccolato, 2010, De Agostini. Pagine 143 € 25

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.