Milano: Fa’ la cosa giusta partecipando alla fiera dell’eco-sostenibilità.

Fa1 Milano: Fa la cosa giusta partecipando alla fiera delleco sostenibilità.

Nella società attuale cresce sempre di più la sensibilità verso l’eco-compatibilità: un’iniziativa che prenderà piede a breve Fa3 300x199 Milano: Fa la cosa giusta partecipando alla fiera delleco sostenibilità.sarà la completa adesione, da parte di tutti i supermercati all’impiego dei nuovi sacchetti della spesa in mater-bi. L’appuntamento per i difensori del verde è con la manifestazione “Fa’ la cosa giusta!” dal 25 al 27 marzo presso la Fiera Milano city. Il tema portante di quest’anno sono gli stili dell’alimentazione, dato che purtroppo gli sprechi quotidiani sono ancora troppo alti considerando che in molti paesi si muore per la mancanza di cibo. Il nome della sezione è “Mangia come parli” e prevede percorsi interattivi, presentazioni e degustazioni di prodotti locali a km zero. Un’attenzione particolare è dedicata anche alla moda critica, le cui protagoniste sono le piccole griffe indipendenti che lavorano considerando sia l’estetica che l’etica Fa2 300x187 Milano: Fa la cosa giusta partecipando alla fiera delleco sostenibilità.per salvaguardare l’ambiente. Molte le sezioni dedicate ai diversi aspetti della vita quotidiana: Monelli Ribelli per sensibilizzare i piccoli attraverso attività ludiche, Abitare Sostenibile per conoscere soluzioni volte al risparmio e all’efficienza energetica delle case, Ecoprodotti è incentrata sui prodotti biologici. Innumerevoli le proposte destinate agli investitori e alle imprese per dotarsi di servizi sostenibili. L’evento offre quindi una prospettiva green trasversale per abbracciare uno stile più in linea con il rispetto e la conservazione del nostro pianeta.

Testo di Mauro Pinto

Foto: Cosimo Filippini, Marilisa Cosello

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.