Ritorna A Better World

Azonzo Travel ritorna e lancia la quinta edizione del premio fotografico“A BETTER WORLD”.

Dopo il grande successo ottenuto gli scorsi anni, lancia oggi la nuova edizione 2011.

pf header2 Ritorna A Better World

Il premio fotografico “A BETTER WORLD” intende valutare i reportage dedicati ai temi sociali, che contengano un forte messaggio di speranza per il futuro dell’Umanità. Il concetto di “sociale” è inteso in senso ampio, in modo da racchiudere tutti gli aspetti della vita delle persone, e i diversi ambienti in cui esse vivono. Il tema della speranza in una condizione futura migliore dell’essere umano è elemento concettuale centrale e fondante del Premio. Il premio apre a febbraio 2011 e chiude Domenica 27 novembre 2011. E’ rivolto a fotografi italiani e stranieri, professionisti e non, in grado di presentare un progetto in cui un’idea è sviluppata in un reportage di 10 fotografie. Il materiale deve essere inviato ad Azonzo Travel esclusivamente in formato digitale in bassa risoluzione, e verrà pubblicato in una apposita sezione del sito di Azonzo, raggiungibile dalla home page.

5 La ricerca sprituale e la crescita personale sono uno dei capisaldi della fondazione 300x300 Ritorna A Better World

Il regolamento prevede sia il voto popolare che il voto espresso da una giuria tecnica qualificata, composta da personalità di spicco del mondo della fotografia e delle arti visive italiane. E’ possibile esprimere il voto popolare collegandosi al sito di Azonzo Travel e raggiungendo dalla home page la relativa sezione dedicata al premio. I tre lavori giudicati migliori dalla giuria tecnica saranno esposti in una mostra dedicata al premio che si terrà a Milano, presso la Galleria It’s My*, in Via Trezzo d’Adda, 3 – da Giovedì 15 a Domenica 18 dicembre 2011.

A cura di: Samantha Lamonaca

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.