---

Gastronomia maltese: un viaggio tra sapori antichi

0
Gastronomia maltese: un viaggio tra sapori antichi
Bastioni Valletta

L’arcipelago maltese, situato nel Mediterraneo tra la Sicilia e la Libia, offre una gastronomia ricca di sapori antichi, con influenze orientali d europee.

Oltre all’isola di Malta, l’arcipelago comprende le isole di Gozo, Comino, Cominotto e Filfola ed ospita tre importanti siti dichiarati patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Una zona da visitare anche solo se si desidera trascorrere un caldo week end.

Grazie alle numerose popolazioni che si sono susseguite durante i secoli su queste isole, la gastronomia locale risente fortemente di influenze differenti. Ben distinguibili sono le tradizioni moresche e siciliane che si individuano soprattutto nei dolci a base di ricotta, mandorle e fichi.

A Victoria, la capitale di Gozo, si trova il Tmun Restaurant capitanato da uno chef particolarmente creativo. Qui è possibile assaggiare un tipo di cucina insolito ma al tempo stesso classico, come il fenek, il tipico coniglio alla maltese, stufato in vino rosso e brodo.

Per assaporare una cena romantica, invece, è meglio prenotare al Ristorante Pintonino a La Valletta, porto principale dell’isola di Malta. Vanta un ambiente elegante con una vista mozzafiato sul porto, offrendo l’opportunità di assaggiare ottimi prodotti ittici come la Aljotta, una zuppa a base di pesce arricchita da riso e spezie.

Sempre sull’isola di Gozo a Victoria, chiamata Rabat in maltese, vale la pena provare la semplicità del Ta’ Rikardu, dove si possono provare le più autentiche ricette locali in un ambiente dall’atmosfera simpatica e famigliare.

Non può mancare un tour delle migliori aziende vinicole come la Camilleri Wines di Naxxar o l’Emmanuel Delicata di Paola, passando per la Marsovin di Marsa e la Meridiana di Ta’ Qali.

Per il suo clima mite, l’arcipelago maltese è un territorio piacevole da visitare in ogni periodo dell’anno, meta ideale per chi ama il mare, la storia e la buona cucina.

Ulteriori informazioni turistiche si possono trovare sul sito ufficiale di Malta.

Testo di Federica Giuliani, foto archivio

Nessun Articolo da visualizzare