Niente di vero sul fronte occidentale di Ennio Remondino

A dispetto del lungo titolo, che continua con Da Omero a Bush la verità sulle bugie di guerra, e dell’argomento non proprio divertente, il libro che Ennio Remondino, storico e popolarissimo corrispondente RAI dai Balcani di stanza a Istanbul, ha scritto per l’editore Rubbettino è una vera sorpresa. Con uno stile asciutto, attuale e a tratti spassoso, ricco di collegamenti all’attualità e di divertenti aneddoti il libro segue, con ben dissimulato rigore scientifico, il succedersi della guerre che hanno afflitto l’umanità, a partire dall’Iliade e dall’Odissea di Omero, per terminare con la sfida terroristica degli ultimi anni. L”occhio esperto del’inviato indaga con un misto di disincanto e ironia, proprie di chi ne ha vissute sulla sua pelle di ogni, non tanto la storia delle guerre, già raccontata in modo esaustivo – e spesso truffaldino – dai vincitori, ma i retroscena, i segreti, le notizie celate o manipolate dalla propaganda fino ad essere funzionali al racconto di una guerra etica nella quale sempre la ragione sta dalla parte di chi vince. E allora prende corpo un’altra realtà mai raccontata, meno scintillante di onore e di gloria, ma molto più umana, nella quale la guerra è sempre subita e mai cercata. Nella quale l’orrore si percepisce nel quotidiano e nel cinico conteggio dei morti (e non caduti) militari  e civili (non solo vittime collaterali).

Un libro che si legge d’un fiato come una spy story, divertente e intelligente che alla fine lascia in bocca la sensazione un po’ amara di essere stati spesso imbrogliati dal sistema dell’informazione.




Niente di vero sul fronte occidentale – Da Omero a Bush la verità sulle bugie di guerra di Ennio Remondino, Rubettino Editore, 2009, 179 pagg. 12 €




Testo di Federico Klausner

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.