Réunion, Nuova Caledonia, Polinesia Francese: legate da granelli di sabbia

Informazioni utili Nuova Caledonia

Informazioni: La Nuova Caledonia, è una Collettività Francese d’Oltremare a statuto speciale che si trova nel Pacifico del sud. L’Accordo di Noumea del 1998 ha creato una cittadinanza caledoniana e ha predisposto un’assemblea consultiva per gli affari economici e sociali, affiancata da un senato per le usanze del paese, quale collegamento tra il governo e la comunità kanaky. Prevede, inoltre, che alla fine di un periodo di transizione di dodici anni resteranno di competenza della Francia solo la giustizia, l’ordine pubblico, la valuta, la difesa e gli affari esteri. Tra il 2013 e il 2018 verrà indetto un referendum per scegliere la totale indipendenza. L’isola è divisa in due da una catena montuosa che crea una parte umida ad ovest ed una tipicamente tropicale ad est.

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio. (da riportare sempre questa frase)

Come arrivare: Tutti i voli internazionali arrivano al Tontouta International Airport, 45 km a nord-ovest di Noumea. Linee aeree: Air France (25 88 88; www.airfrance.com; 41 rue de Sébastopol, Noumea), Qantas (28 65 46; www.qantas.com; 35 av du Maréchal Foch, Noumea), Air New Zealand (28 66 77; www.airnewzealand.com; Axxess Travel, 22 rue Duquesne, Noumea) e Air Vanuatu (28 66 77; www.airvanuatu.com; Axxess Travel, 22 rue Duquesne, Noumea). Un’altra grande compagnia è Aircalin (26 55 00; www.aircalin.com; 8 rue Frédéric Surleau, Noumea), conosciuta anche come Air Calédonie International, ma le sue destinazioni principali si concentrano nel Pacifico.

Quando andare – Clima: Tropicale oceanico. Per gran parte dell’anno il tempo è primaverile e il clima è temperato dall’oceano. Temperature diurne tra i 19° e i 32°C a seconda della stagione.

Mesi migliori: aprile, maggio e da settembre a novembre. Da dicembre a marzo la stagione delle piogge.

Dove dormire: Ampia gamma di soluzioni, dagli hotel di lusso a quelli più semplici, passando per i campeggi fino alla caratteristica sistemazione presso tribù melanesiane. Tera Hotels & Resorts http://www.tera-hotels-resorts.com/ che vantano una filosofia “etica” che mira al rispetto della natura, del territorio e del “carattere” proprio di ogni regione. Tra di essi il Kanua, ecolodge aperto nel Sud del Paese, l’Oure Hotel, il Tieti Tera oltre al nuovo Royal Tera Beach Resort & Spa Per il gruppo Grand Hotel de Nouvelle Caledonie http://www.grands-hotels.cc/: il Koulnoué Village (Hienghène), l’Hôtel Malabou Beach (Poum), l’Hôtel Koniambo (Koné), l’Hôtel Beaurivage (Baie des citrons – Nouméa) e l’Hôtel Surf (Anse-Vata – Nouméa). Poi ancora: Ramada vicino alla Baie des Citrones, uno degli alberghi più all’avanguardia della Nuova Caledonia e Le Meridièn Hotel di lusso sull’Isola dei Pini, situato nel cuore di una piantagione di cocco di 4,5 ettari, sulla spettacolare baia di Oro, lungo una spiaggia di sabbia bianca circondata da pini maestosi. Nel 2007, il Méridien ha aperto una delle più belle Spa della Nuova Caledonia.

Fuso orario: +10 ore in inverno + 9 ore in estate

Documenti: passaporto in corso di validità ed un biglietto aereo di ritorno al proprio paese di origine accompagnato da documenti di viaggi. nessun visto per gli italiani per permanenze fino a 3 mesi

Vaccini: Vaccinazioni consigliate: difterite e tetano, epatite virale A, epatite virale B, febbre tifoide. Preferibile consumare solo acqua imbottigliata ovunque. Rischio di febbre dengue
Lingua: Francese, molto diffusi 30 dialetti melanesiani. L’inglese viene usato nel commercio e nella vendita

Religione: 60% cattolica, 30% protestante, 10% musulmana, credenze e culti indigeni, altre religioni

Valuta: Cour de Franc Pacifique (CFPF). cambio fisso 1 € = 119,332 CFP
Le banche a Noumea e in alcuni dei centri abitati più grandi cambiano travellers’ cheque. Sportelli bancomat all’interno o all’esterno di quasi tutte le banche di Noumea e delle altre città più importanti. Anche alcuni uffici postali sono provvisti di sportelli bancomat.Le carte di credito sono accettate dagli hotel, dai ristoranti, dai grandi negozi e dagli uffici delle compagnie aeree di Noumea, ma non dagli esercizi commerciali economici fuori dalla capitale. gli Euro sono accettati ovunque. Un po’ di difficoltà riscontrano invece le carte di credito.

Elettricità: 220V

Telefono (prefisso e copertura mobile):

Abbigliamento: un abbigliamento prevalentemente molto leggero è l’ideale per la Nuova Caledonia, sebbene sia consigliabile un maglione leggero per i mesi più freddi.

Eventi: Festa dell’avocado tra metà e fine maggio. Foire de Bourail, che dura tre giorni tra la fine di agosto e i primi di settembre. La più importante festa kanaky, la Festa della patata dolce, si tiene a metà marzo, ma generalmente non è aperta ai turisti. Come tutti i francesi in qualsiasi parte del mondo, anche gli abitanti della Nuova Caledonia il 14 luglio celebrano il Giorno della Bastiglia. Al crepuscolo della sera precedente, le famiglie, accompagnate dai bambini che portano le lanterne, si radunano e camminano lungo le strade fino a Place des Cocotiers, per poi dare inizio a uno spettacolo di fuochi d’artificio. Durante la mattinata del giorno stesso si tiene una parata militare. Tra la metà e la fine di maggio si concentra il maggior numero di feste, tra cui la Festa dell’avocado (a Nece, sull’isola di Maré), in onore del raccolto; la Regate des Touques, a Noumea, in occasione della quale la gente partecipa a una regata lungo la spiaggia di Anse Vata a bordo di imbarcazioni decorate; e il Pacific Tempo, un festival della musica che si tiene a Noumea e dura tre giorni, con artisti provenienti da tutto il Pacifico.

Link utili: Sito ufficiale dell’ufficio del turismo.

Guda della Nuova Caledonia.

Viaggi in nuova Caledonia.

Scarica pdf.

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.