Aruba, Bonaire, Curaçao: l’ ABC dei Caraibi

Informazioni utili

Informazioni: Aruba, Bonaire e Curaçao, le cosiddette  isole ABC, sono parte delle Antille olandesi, anche se Aruba non appartiene direttamente all’Olanda ma è un membro autonomo del regno di Olanda. Si trovano 60 km a nord elle coste Venezuelane al di fuori della zona degli uragani. Curaçao è la più vaste e importante delle Antille olandesi e conta il 76% degli abitanti dell’intero arcipelago.

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Come arrivare: Le combinazion migliori sono offerete da Klm, e American Airlines da Portorico e da Miami.

Quando andare: Il tempo migliore si incontra in corrispondenza della nostra stagione invernale.

Clima: tropicale.

Dove dormire: A Curacao: Lions Dive & Beach Resort, Bapor Kibra z/n Willemstad, Curaçao NA. t. +599 (9) 434 8888. Aruba: Hotel Holiday Inn Sun Spree Resort,  230 J.E. Irausquin Blvd, Palm/Eagle Beach, Aruba. Bonaire: Coral Paradise Resort, Kaya Gob. N. Debrot 107, Bonaire. t.+1 877 267 2572.

Dove mangiare: mille ristorantini sulla spiaggia.

Fuso orario: 5 ore in meno rispetto all’Italia, 6 ore in meno quando vige l’ora legale.

Documenti: carta d’identità, passaporto anche scaduto da non più di cinque anni.

Vaccini: nessuno.

Lingua: l’ olandese,  ma è comunemente parlato il cosiddetto papiamento (un miscuglio di spagnolo e portoghese”arricchito” da influssi dall’olandese e dall’inglese). l’inglese è abbastanza diffuso.

Religione :la religione più diffusa è quella cristiana, sia cattolica che protestante.

Valuta: euro.

Elettricità: 220 V, 3 diversi standard,  portare l’adattatore universale.

Telefono: +599  più numero, esistono reti di telefonia mobile compatibili con lo standard GSM.

Abbigliamento: costume, pareo, abbigliamento estivo

Shopping: Orologeria, gioielli di alto livello, bigiotteria, profumeria, cosmetica, moda, audio e video, telefonia e elettronica, tutto detassato… Quasi tutte le grandi firme compaiono nei duty free. I negozi sono aperti dalle ore 9:00 alle ore 12:00 o 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00, dal lunedì al sabato. Vi capiterà di trovare anche dipinti e sculture di Haiti e della Repubblica dominicana, amache del Sudamerica e musica caraibica!

Suggerimenti: Tradizioni e usanze : esistono molte superstizioni. Per esempio, se sorprendete una casalinga mentre pulisce il cortile di casa, in realtà non sta pulendo, bensì sta cacciando eventuali animali striscianti. Quando gli ospiti gironzolano per casa, gli abitanti dicono che basta prendere una scopa di paglia e porla capovolta su una parete esterna dell’abitazione perché tutti se ne vadano cinque minuti dopo. Un nastro rosso sopra la porta di casa o dell’ufficio scaccia il malocchio. Per leggere, vedere, ascoltare:  St-Martin Antigua e altre isole caraibiche. Edt, Lonely Planet, 2001. Caraibi guide Moizzi 2007. Shendene & Moizzi Associati. Caraibi – tutte le isole. Lonely Planet.

Eventi e festività:  gennaio: 1 Capodanno. 25 gennaio, Anniversario dello “Status Aparte” di Aruba. Febbraio: Regata internazionale di Curaçao. Febbraio-marzo: Carnevale. 18 marzo Festa nazionale di Aruba e Pasqua. Aprile: 30 Anniversario della Regina. Maggio: 1 Festa del Lavoro, Torneo internazionale di pesca di Bonaire, Ascensione. Giugno: 24 San Giovanni. Luglio: 2 Festa nazionale di Curaçao. Agosto: Primo fine settimana Festival di salsa di Curaçao. Ottobre: 6 e 7 Festival di Las Americas. Musica latino-americana. 21 Anniversario dell’Unione delle Antille olandesi. nel mese: Festival internazionale di danza di Aruba e regata internazionale di Bonaire. Dicembre: 5 San Nicola, 25 Natale, 26 Giorno delle strenne.

Linkutili: Viaggiare sicuri; Aruba, Bonaire, Curaçao Travel Guide – ABC islands; Curaçao Tourist Board

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.