Sciare ad ottobre in Val Senales

La Val Senales inaugura la stagione sciistica 2011/2012 l’8 e 9 ottobre con l’evento Gentlemenriders Nitro Park Opening.

Lo snowpark si estende su un’area che occupa 120.000 mq, in cima al ghiacciaio e comprende percorsi adatti agli snowborder più o meno esperti. Nella scorsa stagione il parco ha ottenuto il punteggio massimo di stelle, nella categoria ‘snowboard, parchi e rampe’ conferito dalla giuria di Skiresort.de.

Dopo la grande inaugurazione, il 15 e 16 ottobre ci sarà il Board Adventure Opening, la manifestazione sportiva per tutti gli appassionati di snowboard, con l’apertura dell’area Test e la possibilità di provare i nuovi materiali della prossima stagione.

Da segnalare, nel corso dell’inverno, anche il Gent lemenriders Rookie Rumbe, l’8 gennaio 2012; il Ride & Beer – Old school meeting, il 3 marzo. Dal 12 al 15 aprile il 6° F-tech Spring Shooting e il Gent lemenrider s Summer Camp, a metà giugno 2012.

Il comprensorio della Val Senales, che si trova non lontano dalla bella città di Merano, comprende 35 km di piste con diversi livelli di difficoltà, con neve garantita dal ghiacciaio e un meraviglioso panorama sulle montagne dell’Alto Adige. Negli ultimi anni è diventato una meta irrinunciabile per tutti gli appassionati di fuori pista, sia per la possibilità di sciare tutto l’anno sia per le innumerevoli opportunità di effettuare discese libere.

L’Ortler Skiarena comprende 15 comprensori sciistici nell’Alto Adige occidentale, tutti accessibili con un solo skipass. L’area di Merano, che include 5 di queste località, ovvero, la Val Senales, Merano2000, Plan, la Val d’Ultimo e San Vigilio, ha predisposto una vantaggiosa SkiCard. Grazie a questa iniziativa si può scegliere di sciare 2, 3, 4, 5 o 6 volte in una settimana, utilizzando gli impianti di 5 diversi comprensori.

Testo a cura di Federica Giuliani

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.