Andria. Qoco 2011 festeggia l’Unità d’Italia

Giunto alla dodicesima edizione, QOCO rappresenta un vero strumento per la promozione del territorio di Adria. Nel 2011 la kermesse verrà dedicata all’Unità d’Italia e si svolgerà dal 2 al 4 dicembre.

La Puglia è una Regione che occupa una vasta area della penisola ed offre ogni cosa. Al di là del mare pugliese, ci sono la foresta Umbra, l’entroterra ricco di storia, il terreno ed il sole che rendono possibile la realizzazione di prodotti enogastronomici straordinari.

Famose sono la mozzarella e la burrata, tanto cremose da sciogliersi in bocca, ma ci sono anche i vini, un tempo sottovalutati ma attualmente considerati eccellenti, e soprattutto le olive, da degustare in salamoia o sotto forma di uno straordinario olio extra vergine, il cultivar Coratina.

In Puglia sono stati censiti cinquanta milioni di alberi d’ulivo, potendo così vantare la foresta più grande al mondo. Vengono prodotti diversi tipi di oli ma il cultivar Coratina, prodotto a nord di Bari, rappresenta un prodotto ricco di elementi benefici, quali le sostanze fenoliche. E’ profumato, piccante ed amaro oltre che buono per la salute.

L’evento, promosso dal Comune di Andria, avrà due momenti salienti: il seminario tecnico scientifico ed il concorso gastronomico.

Il seminario, che si svolgerà nella giornata del 2 dicembre, verrà affrontato il ruolo dell’olio evo come strumento di salute nel modello della dieta mediterranea. Proprio nel 2011, infatti, cade l’anniversario dell’assegnazione da parte dell’Unesco del riconoscimento immateriale dell’Umanità alla dieta mediterranea. Sarà anche l’occasione per parlare di ricerca e proprietà chimiche del prodotto, con la partecipazione di numerosi importanti relatori del settore.

Il concorso invece, che si svolgerà il 3 dicembre, vedrà cimentarsi quattro grandi chef provenienti dalle sedi internazionali di Eataly, Ishii Hidenao da Tokyo, Alex Pilas da New York, Enrico Panero da Genova, Ugo Alciati da Torino più Felice Sgarra, giovane promessa pugliese. Coordinati da Pietro Zito, patron del ristorante Antichi Sapori di Montegrosso di Andria, dovranno realizzare un intero menù che abbia come base nelle preparazioni l’olio evo cultivar Coratina, in onore dei 150 dell’Unità d’Italia.

Un giuria tecnica, presieduta da Paolo Marchi, decreterà il vincitore in base allo chef avrà saputo interpretare meglio l’utilizzo dell’olio nei piatti, considerato come parte integrante e non solo come condimento.

L’occasione per visitare la zona di Andria è certo ghiotta perché, oltre alle bellezze storiche ed architettoniche, il patrimonio gastronomico che propone è vario e di qualità eccelsa.

Per ulteriori informazioni riguardo al programma dell’evento, visitare il sito web di QOCO.

Testo di Federica Giuliani

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.