Filosofia di una casa nel bosco

Un B&B molto particolare per ritrovarsi e recuperare energie, che partecipa alla Settimana del Baratto, un ottimo sistema anticrisi fondato sul piacere della condivisione: dal 14 al 20 di novembre si scambia ospitalità con servizi.


In provincia di Savona appena sopra a Calice Ligure, sulla strada per Carbuta, dove si svolge l’originale gara dei carrioli e nota per il “Bambino di Praga” che compie ora 100 anni, superato un cancello si percorre un’ impervia carrabile. Proprio quando ormai ci si crede persi nella campagna dell’entroterra, ecco apparire la casa, fra castagni e agrumeti, ciliegi e ulivi. Ad accogliervi gatti, cani, oche, cavie. Ma non è una fattoria, è semplicemente la dimora di Elisa e Fabio, e del figlio Ruben, sempre animata da tanti ospiti, animali ed umani. Elisa si è trasformata in anfitriona quando 13 anni fa il nuovo sindaco di Calice ha chiesto ai residenti di aprire le proprie case ai visitatori. A poco a poco si è appassionata all’ospitalità e all’incontro con gente di tutto il mondo. Ma da filosofa più incline alla ricerca che alla contemplazione, coltiva ambizioni che valicano la mera accoglienza. Qui si viene per soggiornare in uno degli angoli più incantevoli di Liguria, ma volendo anche per confrontarsi sull’ottimizzazione della mente nel quotidiano, confortati da una situazione naturalmente armonica, e su come utilizzare le energie per sviluppare nuovi modelli di società, a cominciare da una diversa idea di incontro. Così il suo messaggio si rivolge anche agli altri operatori, offrendo la possibilità di misurarsi su alternativi piani del ricevere. E’ un posto ideale per famiglie con bimbi e ragazzi, dove tutti si trovano a proprio agio, proprio per questo molto amato in particolare dagli stranieri. Spazi individuali e momenti di condivisione per raccontarsi, discutere, obiettare, conoscere. Forse un nuovo agorà? Sicuramente un posto dove il quotidiano diventa piacevole, la natura è tutt’intorno e l’empatia il filo conduttore. E’ bello potersi concedere un fine settimana senza regole, senza tempo, senza ansia. Rimanere qui lasciandosi alle spalle il mondo o invece scegliere di visitare i dintorni, pieni di luoghi affascinanti, scendere al mare e poi tornare per una cena in compagnia (molto apprezzata a tutti per la buona cucina e da alcuni incalliti fumatori). E ancor più è bello fermarsi per lungi periodi, come fanno quelli che ci vengono per studiare, scrivere libri, fare musica. Conviviali e succulente le prime colazioni.

Particolari anche le quote, perché il prezzo si costruisce ad hoc: un euro per ogni anno di età, fino a 29 euro a testa per notte prima colazione inclusa, se servita 3 euro in più, se non la vuoi ne togli 4. E per ogni evenienza e necessità, disponibile connessione wi-fi wireless che permette di collegarsi ovunque.

Filosofia della Quotidinità partecipa a La Settimana del Baratto 2011 che si svolgerà dal 14 al 20 novembre. Durante tutta la settimana i B&B affiliati al portale www.bed-and-breakfast.it aderenti all’iniziativa, offrono un soggiorno di uno o più giorni nella loro struttura in cambio di beni o servizi.

I beni e i servizi scambiati possono essere i più vari, e vanno concordati con il gestore del B&B prima del soggiorno. Potete barattare qualsiasi cosa, nei limiti del ragionevole, ovviamente.
Molti B&B hanno necessità, ad esempio, di servizi fotografici o di video o di piccoli lavori di manutenzione nelle strutture. Se siete fotografi, grafici o video maker, oppure idraulici o elettricisti, avete ottime probabilità di poter scambiare i vostri servizi con il soggiorno. Le possibilità di condivisione e scambio possono essere infinite, l’importante è non limitarsi, non avere imbarazzi e proporre lo scambio nella massima serietà, cortesia, curiosità, empatia, simpatia, originalità.

Filosofia della Quotidinità B&B – Via Ramada, 1 – Calice Savona -Tel. +39 019 65976

www.filosofiadella quotidianità.it

Testo di Teresa Scacchi foto Elisa Buratti

STYLE CSS VIDEO