Gran Bretagna. Alla scoperta dell’itinerario olimpico 2012

Per la prima volta nella storia olimpica, nel 2012 la staffetta della torcia avverrà in un solo Paese, la Gran Bretagna. L’arrivo della Torcia a Londra è previsto per il 27 luglio, in occasione della Cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Londra 2012.

L’itinerario comprenderà alcune delle più incantevoli e famose località britanniche, viaggerà sul territorio per 80 giorni e qui di seguito elenchiamo alcuni simboli noti ma anche perle pressoché sconosciute.

La prima tappa della Fiaccola Olimpica sarà a Land’s End, l’estrema punta sud occidentale d’Inghilterra. Un luogo suggestivo, dalle cui scogliere si può ammirare il frangersi selvaggio delle onde dell’Atlantico. Se la giornata è limpida da qui si riescono a scorgere persino le Isole Scilly. Land’s End si trova in Cornovaglia, una contea dal passato antico, dimora di tanti e pittoreschi villaggi di pescatori, oltre ad essere una meta rinomata per chi ama gli sport estremi.

Dopo una settimana, la Fiaccola si fermerà ad Aberystwyth, in Galles. Questo vivace centro balneare si trova in mezzo ai Monti Cambriani da una parte e Cardigan Bay e Costa Ceredigion Heritage dall’altra. Verdi spazi che digradano maestosamente verso il mare, dove, spesso, si possono avvistare i delfini.

Il 3 giugno la Fiamma Olimpica arriverà a Portrush nel nord dell’Irlanda, dove si trova la Giant’s Causeway, uno dei siti archeologici più stupefacenti al mondo. Si tratta di 40.000 colonne di basalto a pianta esagonale che si ergono stagliandosi sul mare, rivolte verso imponenti montagne di Mourne.

La Torcia Olimpica giungerà anche in molte città, che proprio per l’occasione proporranno eventi ed interessanti festival. Il 25 maggio sarà la volta di Cardiff, la capitale più giovane d’Europa, che brulica di vivaci negozietti, bar e ristoranti e offre ai visitatori una calda accoglienza gallese. Cardiff ospita anche importati gallerie e musei.

Il 9 luglio le guglie di Oxford faranno da pittoresco sfondo all’evento. La vivace cittadina universitaria proporrà un ricco calendario di eventi culturali e ottimi indirizzi per lo shopping. I visitatori potranno scoprire la Radcliffe Camera, un vero simbolo, e la Christ Church Cathedral e godersi un’incantevole passeggiata sul lungofiume, disseminato di scorci di luoghi resi noti dalla televisione e dal cinema.

Nel cuore dell’Inghilterra si trova Coventry, una città all’avanguardia. Di notevole pregio il patrimonio culturale ed industriale, Coventry è stata definita una città fenice per la sua capacità di reinventarsi in continuazione ed affrontare nuove sfide.

La Gran Bretagna è disseminata di castelli e palazzi, di molti rimangono solo scenografiche rovine, mentre altri sono maestose dimore perfettamente conservate ancora abitate.

La suggestiva città mercantile di Alnwick, nel nord est dell’Inghilterra, è ad esempio dimora del Castello di Alnwick, noto agli estimatori di film come Harry Potter e Robin Hood. La cittadina è ricca di vicoletti, raffinate costruzioni in pietra ed è costellata di negozietti, caffè e ristoranti.

Ancora più a nord si trova l’imponente Castello di Edimburgo, simbolo della città. L’aspro scenario che circonda il castello contribuisce a creare uno sfondo suggestivo ad una città antica ma che brulica di bar, ristoranti alla moda e di eccentriche boutique, così come di eventi annuali culturali e artistici rinomati in tutto il mondo.

Molti tra i luoghi toccati dalla Fiamma Olimpica però non rientrano nei normali itinerari turistici. Ad esempio, non tutti sanno che Stoke-on-Trent è la capitale della ceramica. Città natale di Josiah Wedgewood, ha anche dei musei di primissimo livello e splendidi giardini.

Bangor è una delle città più piccole del Regno Unito e si trova in Galles in una regione dalle incomparabili bellezze naturali, dove le montagne di Snowdonia degradano suggestivamente fino al mare.

Jersey, invece, è legata da un vincolo di fedeltà con Sua Maestà la Regina Elisabetta ma non con il Parlamento inglese e, distante appena 23 km dalla Francia, possiede un’atmosfera prettamente continentale.

Per saperne di più sui luoghi visitati dalla Fiaccola e sui festeggiamenti in programma visitare il sito London 2012.

Testo a cura di Federica Giuliani

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.