Alaska. Viaggio tra ghiacci artici ed orsi polari

Info utili

Quello dell’Alaska è uno Stato federato USA e la sua capitale è Juneau .

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio. (da riportare sempre questa frase)

Come arrivare: United Airlines,American Airlines e Delta Airlines volano ad Anchorage con scali a Newark, Seattle, Salt Lake City e un tempo di percorrenza dall’Italia di circa 22 ore.

Quando andare – Clima: Il periodo migliore è l’estate quando la temperatura, pur rimanendo bassa, consente di stare un pò all’aperto. Solo nella zona di Fairbanks, in luglio, si toccano i 18°C. Normalmente l’Alaska ha un clima freddo. Gli inverni sono molto rigidi fino ad arrivare, sulla costa artica, a temperature medie di -27 °C.

Dove dormire: Rivers Edge Resort, 4200 BOAT STREET, Fairbanks, ogni stanza affaccia sul fiume.

Dove mangiare: La cucina, oltre ad offrire tutto ciò che la cucina americana abitualmente propone, è caratterizzata da una grande abbondanza di pesce: diverse varietà di salmone, halibut, granchi giganti ed una quantità di frutti di mare. Essendo appunto il pesce alla base dell’alimentazione tradizionale, i modi in cui questo viene cucinato sono moltissimi anche se, data l’assoluta freschezza della materia prima, i modi più semplici sono i più consigliabili, permettendo di gustarne al meglio il sapore naturale. Per quanto riguarda la carne, da provare la bistecca di alce, gustosa e salutare, in quanto possiede molte proteine e pochi grassi.

Fuso orario: – 10 ore rispetto all’Italia

Documenti: Passaporto in corso di validità. A partire dal 1° Ottobre 2004 per i cittadini CEE sarà necessario essere in possesso di passaporto a lettura ottica oppure essere muniti di visto consolare. Inoltre a partire dal 12 gennaio 2009, è obbligatorio ottenere un’autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization) per potersi recare negli Stati Uniti nell’ambito del programma “Viaggio senza Visto” (Visa Waiver Program). L’autorizzazione va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti.

Vaccini: nessuno necessario

Lingua: la lingua ufficiale è l’Inglese

Religione: cristiana

Valuta: Il dollaro americano. Carta di credito accettata ovunque

Elettricità: 110 volt e spina a lamelle piatte. Occorre munirsi di adattatore.

Telefono (prefisso e copertura mobile):

Abbigliamento: anche se in estate le temperature sono più clementi, è bene mettere sempre in valigia maglioni caldi e giacconi impermeabili. In inverno tutto quello che serve per ripararsi dal freddo intenso, compreso calzamaglie e passamontagna.

Shopping: Tra i prodotti tipici che si possono acquistare figurano quelli fatti con pelli e pellicce di animali. Molto belli gli oggetti di avorio o giada intagliati. Per lo shopping gastronomico si può puntare sul salmone affumicato e sui salumi di renna. Tra gli oggetti di matrice indiana ci sono le candele artistiche fatte con grasso di foca, le muffole imbottite, i piccoli totem e le maschere rituali dipinte e intagliate a mano.

Eventi: Il 18 ottobre è l’Alaska Day, in cui si ricorda l’annessione del territorio agli Stati Uniti. L’evento viene festeggiato con raduni, concerti, gare sportive, danze folkloristiche, rievocazioni che durano una settimana intera. Un appuntamento invernale imperdibile è quello con il World Ice Art Championship, che si svolge a Fairbanks da febbraio a marzo. Migliaia di visitatori accorrono per ammirare le suggestive e spesso gigantesche sculture di ghiaccio create da “artisti della neve” provenienti da tutto il mondo. A Juneau, verso metà aprile si svolge l’Alaska Folk Festival, una settimana di concerti in cui gruppi musicali si esibiscono suonando musica folk. Sempre a fine aprile, a Wrangell si svolge il Garnet Festival che festeggia la primavera e l’arrivo delle aquile che migrano qui nella bella stagione. Per l’occasione, si organizzano spettacoli, tornei sportivi e abbuffate di pesce. Nella minuscola Dawson City, legata anch’essa alla corsa all’oro, si svolge in luglio il Dawson City Music Festival, una kermesse musicale di grande richiamo per i giovani: si balla, si canta e l’atmosfera è un pò hippy.

Linkutili: Ambasciata americana a Roma, Ufficio del Turismo

Sfoglia il magazine – Vai alla photogallery Scarica il pdf

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.