Firenze d’inverno

Firenze d’inverno assume un fascino particolare, i tempi si dilatano e i fiorentini si riappropriano un poco della città. Il Ponte dell’Immacolata può essere una buona occasione per dedicarsi alle inusuali mostre in corso, approfittando dell’ospitalità in hotel di charme e design.

Banale? No una buona occasione per riscoprire la città. L’atmosfera è già quella delle feste, attorno tante persone e meno turisti e la voglia di rifugiarsi in un locale storico, in un museo, in una galleria. Approfittarne per visitare Firenze e le mostre in corso:

Denaro e Bellezza – i Banchieri, Botticelli e il rogo delle vanità” a Palazzo Strozzi fino al 22 Gennaio 2012.  Da ammirare i capolavori di Botticelli, Beato Angelico, Piero del Pollaiolo, i Della Robbia, Lorenzo di Credi, l’élite del Rinascimento, che  illustrano come il fiorire del moderno sistema bancario sia stato parallelo alla maggiore stagione artistica del mondo occidentale: la mostra collega quell’intrecciarsi di vicende economiche e d’arte agli sconvolgenti mutamenti religiosi e politici dell’epoca e racconta la storia dell’invenzione del sistema bancario moderno e del progresso economico cui ha dato origine, ricostruendo la vita e l’economia europea dal Medioevo al Rinascimento.

Le stanze dei tesori, Meraviglie dei collezionisti nei musei di Firenze” fino al  15 aprile 2012. Piccoli Grandi Musei (PGM) è il progetto dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze che ha lo scopo di valorizzare e promuovere i tanti e bei musei disseminati tra Firenze e provincia meno noti al grande pubblico.
Prendendo le mosse dalla mostra, allestita a Palazzo Medici Riccardi, il progetto PGM per questa VII edizione propone il tema del collezionismo fiorito a Firenze tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, proponendo un percorso tra i tesori di alcuni dei più interessanti musei fiorentini: Museo Stefano Bardini, Museo Horne, Museo Stibbert, Fondazione Salvatore Romano, Museo Bandini, Museo di Palazzo Davanzati e Museo Casa Rodolfo Siviero.

Per soggiornare il suggerimento è scegliere uno dei Whythebest Hotels, l’esclusiva catena alberghiera che conta sei raffinati Hotel, situati nel cuore di Firenze e tutti interessati da un attento e approfondito restyling: Hotel Santa Maria Novella, Hotel Balestri, Hotel Universo, Rosso 23, L’ Hotel L’Orologio e il Grand Hotel Villa Cora, splendido hotel ricavato da una dimora ottocentesca a due passi dal Giardino di Boboli, ristrutturata rispettandone e risaltandone lo stile architettonico unico ed indimenticabile. Whythebest Hotels rappresenta un gruppo in grado di garantire un’offerta trasversale, raffinata, contemporanea di qualità, portando avanti un nuovo concetto di ospitalità legato alle moderne esigenze dei viaggiatori.

Proposte per il Ponte dell’Immacolata negli hotel più easy del gruppo, ma per questo non meno affascinanti, tutti tre stelle di qualità:


Camera con vista da Santa Maria Novella – Hotel Universo

Eclettico, ispirato negli interni  ai motivi della cultura pop e allo stile anni ’70, questo B&B è stato realizzato scegliendo elementi forti, come il verde acido dominante sulle pareti e la carta da parati, differente in ogni stanza. Essenziale ma completo nei suoi servizi, è stato  pensato per un pubblico giovane e dinamico, che desidera scoprire la città partendo da un punto di vista privilegiato, quello che vede la mattina al risveglio dalle finestre delle 41 camere, di cui 20 con vista su una delle piazze più caratteristiche della città, Santa Maria Novella.
Una curiosità: i diversi piani su cui si sviluppa si chiamano Optical, Pop, Baroque e Floreal.






A due passi dal Ponte Vecchio – Hotel Balestri

Affascinante albergo di tradizione, nel 2008 un parziale restyling ne ha valorizzato la struttura.  Invidiabile posizione, con affaccio diretto sull’Arno, a pochi passi dal Ponte Vecchio, offre una panoramica vista sulle colline di San Leonardo e San Miniato. Le 51 camere sono pensate per viaggiatori attenti alla qualità dei servizi, ideale per famiglie. La sua posizione è perfetta per partire alla scoperta della città  e dell’ Oltrarno fiorentino.




Riad fiorentino – Hotel Rosso 23

Energico, contemporaneo, piccolo riad urbano con un affascinante cortile interno, sorge in un nobile palazzo che si affaccia al numero 23 di Piazza Santa Maria Novella. Tutto giocato sui toni del grigio e del rosso, offre 42 camere ed interni molto smart con dettagli curiosi, come l’orologio a cucù in ogni stanza. Molto suggestivo lo scalone interno che porta ai piani, testimone della nobiltà del palazzo, oggi pienamente goduta dai suoi ospiti.
Riad fiorentino – Hotel Rosso 23

Le proposte partono da 90 € a persona in camera doppia,  sconto del 10% per chi prenota online

Per info: Whythebesthotel

di Teresa Scacchi

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.