Lapponia svedese. Alla ricerca delle aquile reali

Info Utili

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio. (da riportare sempre questa frase)

Come arrivare: Molti sono i collegamenti aerei dall’Italia per raggiungere la Svezia. Con le compagnie SAS, Ryanair, Norwegian e Ethiopian Airlines ci sono voli non stop per Stoccolma e Göteborg.

Dopo lo scalo a Stoccolma si arriva a Skellefteå situata sul Mar Baltico nella Lapponia Meridionale.
Destination Skellefteå organizza soggiorni completi. www.destinationskelleftea.se.

Dopo lo scalo a Stoccolma si arriva a Skellefteå situata sul Mar Baltico nella Lapponia Meridionale. Destination Skellefteå organizza soggiorni completi.

Quando andare – Clima: In estate (giugno-agosto) il clima è temperato: l’aria non è mai afosa, è pura e frizzante. Le temperature diurne variano normalmente da +15° a +25° (35,9ºC il massimo registrato). D’estate le notti sono chiare e nella parte settentrionale del paese il sole rimane costantemente sopra l’orizzonte per parecchie settimane. Questo fenomeno viene chiamato “il sole di mezzanotte“. L’autunno (settembre-ottobre) riserva uno spettacolo unico di cambiamento dei colori nella natura, chiamato “ruska“. Questo fenomeno dura ca. due settimane ed è più intenso nella parte settentrionale del paese. In inverno, nel mese più freddo (gennaio), le temperature medie oscillano tra i -3° e -15°, ma possono esserci delle punte di -25/30°. Il clima è molto secco.

Dove dormire: Hotel Stiftsgården a Skellefteå. La vacanza in uno chalet, chiamato “stuga” in svedese, è uno dei tipi di soggiorni più suggestivi. Oppure si può scegliere di dormire su un albero come al Tree Hotel di Harads. Treehotel/Brittas Pensionat, Edeforsväg 2 A 960 24 Harads dove poter provare la vita nei boschi.

Dove mangiare: In Svezia si può pranzare o cenare con i piatti tipici nazionali, come le polpette di carne o gli involtini di cavolo ripieni, ma anche con un kebab iraniano o un piatto di sushi, a dimostrazione dell’internazionalizzazione della cucina svedese.

Le prelibate materie prime della tradizione svedese, come il caviale di Kalix, i formaggi locali e gli astici, sono assolutamente da provare.

Fuso orario: + 1 ora rispetto all’Italia. Anche in Lapponia in estate entra in vigore l’ora legale.

Documenti: La Svezia, come l’Italia, fa parte dei 15 paesi che hanno aderito al trattato di Schengen sulla libera circolazione delle persone. Perciò non c’è bisogno né di passaporto né di visto.

Vaccini: nessuno

Lingua: svedese

Religione: luterana

Valuta: Corona svedese

Elettricità: 220 V. Prese standard a due spine.

Telefono (prefisso e copertura mobile): prefisso per chiamare in Lapponia 00358.

Abbigliamento: Per l’estate è consigliabile portarsi abiti estivi/ primaverili e qualche indumento caldo, compreso l’impermeabile. Per un viaggio in Lapponia potrà servire anche una giacca imbottita. In alcuni ristoranti è richiesto l’uso di giacca e cravatta. Molti night-club non lasciano entrare con jeans e scarpe da tennis. L’inverno invece richiede abiti caldi di lana o di nuovi materiali sintetici leggeri utilizzati anche per lo sci. E’ consigliabile un abbigliamento a strati anche perchè gli ambienti interni sono di norma molto ben riscaldati. Le calzature esterne da neve devono essere comode (se troppo strette o troppo imbottite di calze, i piedi possono raffreddarsi troppo). D’inverno servono anche guanti, cappello, sciarpa ed occhiali da sole.

Linkutili: Visit Sweden, per contattare Conny Lundström, per andare a vedere l’alce in motoslitta, per provare l’emozione di una corsa con le slitte

Sfoglia il magazine – Vai alla photogalleryScarica il pdf

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.