Viaggio in Canada tra orsi, orche e balene

La natura fa da padrona nella parte ovest Canada, tra laghi, fiumi e boschi incontaminati

Passeggiate nei boschi, uscite in barca a vela nell’oceano blu, escursioni in kayac lungo fiumi spettacolari: ecco come vivere un’avventura da sogno nei paesaggi incontaminati del Canada, a contatto con le comunità native, gli orsi, le orche e le balene.

Si parla spesso dei paesaggi spettacolari del Québec, ma anche la zona ovest del Paese ha molto da offrire. British Columbia, Alberta, Yukon e, sempre più a nord, Alaska, sono destinazioni perfette per chi cerca emozioni forti e ama stare all’aria aperta.

Crociere d’osservazione della fauna marina, eco-escursioni a piedi, kayaking e canoa, pesca in fiume e in oceano, trekking, sci e navigazione a vela lungo la costa sono solo alcune delle esperienze che si possono fare in questi spazi immensi, ai confini del continente americano.

Sia chi ama la natura e gli animali, sia chi preferisce gli sport e chi vuole scoprire le tradizioni locali, può trovare l’avventura dei suoi sogni in Canada: uno dei più grandi ed inesplorati patrimoni faunistici, floristici e culturali dell’intero pianeta.

Per esempio, si può scegliere di soggiornare all’interno di antichi villaggi nel contesto di piccole comunità native ai confini dal progresso, oppure addentrarsi nel bosco con una guida per osservare gli orsi, uscire in mare aperto alla ricerca di orche o balene.

Da alcuni anni l’italo-canadese Stefano Gay, organizza itinerari in Canada per piccoli gruppi, spaziando dalla città ai parchi fino alla natura incontaminata, con possibilità di personalizzazione secondo i gusti e le esigenze. L’idea, è quella di condividere con i viaggiatori appassionati di avventura un mondo inesplorato di luoghi e specie animali, nel totale rispetto della natura. Il contatto ravvicinato con i grizzly in Alaska, l’osservazione delle orche in kayak nel Pacifico o i foto-safari lungo sentieri poco conosciuti sono solo alcune delle attività programmabili.

Il pezzo forte del gruppo è il Tour della British Columbia, nella grande regione a cavallo tra Alberta e Columbia britannica. Il percorso inizia attraversando lo stretto di Georgia per raggiungere Vancouver Island, spingersi nel Pacifico con la traversata dell’Inside Passage, dove fiordi altissimi creano uno scenario ultraterreno, proseguendo poi in un viaggio naturalistico ed antropologico lungo la valle dello Skeena River, alla scoperta dei siti della cultura nativa Indiana fino alle Montagne Rocciose con gli spettacolari luoghi protetti dall’Unesco: Jasper, Banff e gli omonimi parchi.

E per chi vuole sciare, c’è Whistler Mountain. Perfetto per le vacanze di Natale e Capodanno. È un piccolo villaggio a 670 metri di altitudine sulle Coastal Mountain nell’ovest della British Columbia, a solo 125 chilometri da Vancouver. Chi viene da queste parti, lo fa per la qualità della neve, la cosiddetta Champagne powder: un tappeto bianco, soffice e leggero su cui sciare fuori pista.

Se volete partire a breve, ricordatevi che fa un po’ freddino.

Link utili: Le Reve House Adventure


Testo di Giorgia Boitano

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.