Tasmania, paradiso gourmet

Famosa per l’aria pulita e l’acqua cristallina del suo mare, l’isola di Tasmania è anche un sorprendente paradiso gourmet.


La Tasmania è uno stato dell’Australia che prende il nome dal suo scopritore, il navigatore olandese Abel Tasman. Questa zona ai confini del mondo ospita numerosi Parchi iscritti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità come il  Southwest National Park ed il  Mole Creek Karst National Park mentre il quaranta per cento della superficie dell’isola risulta protetto da parchi nazionali e riserve di grande interesse forestale e faunistico. Duemila chilometri di sentieri, centinaia di spiagge incontaminate e migliaia di laghi oltre a caverne ed a vette da scalare.
Tutto questo è quello che maggiormente si conosce della Tasmania ma, in realtà, nasconde anche un ricco patrimonio gastronomico tutto da scoprire.

Innanzitutto i vini che, grazie alle estati miti ad alle lunghe giornate d’autunno, offrono produzioni eccellenti. La strada del vino comprende comprende la Tamar Valley, a nord di Launceston lungo le rive del fiume Tamar e ad est del fiume Pipers; i vigneti del sud che giacciono nelle valli di Derwent, Coal River e Huon e le regioni vinicole del nord ovest e della costa orientale.
Il primo vigneto della Tasmania venne piantato a New Town nel 1821 e nel 1848, il vino bianco prodotto vinse un premio all’Esposizione di Parigi. Oggi vengono prodotti pregiati vini come il Pinot Noir, il Riesling, il Cabernet Sauvignon, lo Chardonnay, il Sauvignon Blanc ed il Pinot Grigio.
L’isola è ricca di piccoli produttori locali specializzati in prodotti speciali come zafferano e wasabi, erbe aromatiche, avocado, noci e molte altre produzioni di alta qualità quali formaggi e mieli.

Dalle acque pulite, invece, salmoni, ostriche, molluschi, dentici ed aragoste che risultano essere privi di ormoni o antibiotici. Molti sono i ristoranti che possono soddisfare ogni esigenza gastronomica magari degustando una cena tra i filari delle viti nelle regioni dei vigneti.

Il sabato, infine, immancabile è una visita al mercato di Salamanca a Hobart per cercare ed assaggiare i prodotti locali come gli aceti aromatizzati, senape, miele e cibi biologici.

Testo di Federica Giuliani

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.