Thailandia verde

Informazioni utili

Ente Nazionale per il Turismo Tailandese, Via Barberini 68, 00187 Roma, tel 06.42014422/420. Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Come arrivare: Thai Airways collega quotidianamente Bangkok con Roma e Milano. Da Bangkok ci sono poi molti collegamenti ogni giorno per Chiang Mai e Chiang Rai.

Quando andare – Clima: La capitale Bangkok ha un clima tropicale caldo e umido, il mese più caldo è il mese di aprile con temperature medie massime di 35°C e medie minime di 26°C, dicembre è il mese più fresco con temperature medie massime di 31°C e medie minime di 21°C.  La media annua delle precipitazioni a Bangkok è di 1500 mm. In Thailandia però il clima è decisamente tropicale, caratterizzato da periodi di grande caldo alternati a mesi di piogge torrenziali. Pertanto, chi volesse visitare il Paese in tutta tranquillità e godersi un viaggio senza sorprese climatiche è bene che parta nel periodo meno caldo e meno piovoso, da novembre a febbraio. Chiang Mai e Chiang Rai sono a nord al confine con Laos e Cambogia in zone montagnose e quindi le temperature in molti casi sono più basse.

Dove dormire a nordLisu Lodge a Chiang Mai;  Lanjia Lodge a Chiang Rai. Entrambi i lodge del nord fanno parte di una comunità base che ha come scopo la conservazione del patrimonio naturale delle tribù del nord della Thailandia.

Dove dormire a sud: Baan Amphawa Resort and Spa è un bel resort in stile thai sulla riva del fiume Mae Klong. Petchavarin Spa Resort è un resort con una suite per ogni costruzione in stile thai ed è situata in mezzo alle montagne della provincia di Phetchaburi.

Fuso orario: +6h rispetto all’Italia, +5h quando in Italia è in vigore l’ora legale.

Documenti: per soggiorni inferiori ai 30 giorni è sufficiente avere il passaporto con almeno 6 mesi di validità residua. Per soggiorni più lunghi di 30 giorni è necessario il visto d’ingresso. Occorre far convalidare la patente internazionale dall’ufficio di polizia prima di poter circolare.

Vaccini: Nessuno. Verificare comunque emergenze provvisorie sul sito Viaggiare sicuri.

Lingua: Ufficiale è il thai ma l’inglese è parlato e capito quasi ovunque.

Religione: Maggioranza buddista. Presenza di musulmani, al sud, e hindu.

Valuta: La valuta ufficiale è il Baht (BHT). 1 euro = 48,00 baht circa. I dollari USA sono ben accetti e l’Euro è accettato nei principali punti di cambiavalute.

Elettricità: Il voltaggio della corrente è di 220 volt, si consiglia di munirsi di adattatori universali.

Telefono: Il prefisso telefonico dall’Italia per la Thailandia è: 0066 seguito dal numero dell’abbonato. Per chiamare in teleselezione l’Italia dalla Thailandia bisogna comporre 00139 seguito dal prefisso della città e dal numero dell’abbonato.

Abbigliamento: È consigliato un abbigliamento di cotone leggero, sportivo, pratico, soprattutto per le escursioni. Per accedere ai templi è necessario avere un abbigliamento adeguato che non comprenda T-shirts, pantaloni corti o vestiti trasparenti.

Shopping: La Thailandia è indubbiamente uno dei paradisi dello shopping e Bangkok ne è il regno. Ma alcune cose si possono trovare a prezzi decisamente inferiori a Chiang Mai e a Chiang Rai. Si possono trovare sete, pietre preziose, monili, pezzi d’antiquariato, argenti, oggetti decorativi in legno e porcellane. Si può scegliere fra i grandi centri commerciali, i negozi specializzati e i mercati pieni di colore locale. È vietato esportare immagini o statue di Buddha e altre immagini sacre; è anche vietato esportare oggetti d ’antiquariato senza l’apposito certificato da richiedere all’acquisto. È prassi comune contrattare.

Suggerimenti: Bisogna ricordare di non offendere mai la monarchia, di non toccare la testa di nessuno, specialmente dei bambini, e di non mostrare le piante dei piedi quando si è scalzi nei Templi.

Link utili: Thai Airways Italia; Sito ufficiale del turismo thai; Thailandgoesgreen; Himmapaan: Asian Oasis

Sfoglia il magazineVai alla photogalleryScarica il pdf

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.