Cipro, sulle tracce di Afrodite

Clicca sulle frecce per sfogliare la rivista

Info utili

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Ente Nazionale per il Turismo di Cipro, Via Santa Sofia 6, 20122 Milano, tel. 0258319835.

Come arrivare: voli di linea Cyprus Airways da Roma e Milano all’Aeroporto Internazionale di Larnaka. Da poco sono aperti i voli Ryanair in partenza da Bologna per Lanraka e per Pafos da Milano, Venezia, Pisa e Roma. Vi sono, inoltre, altre compagnie aeree internazionali, che offrono collegamenti per Cipro, con scalo in diverse città europee.

Quando andare – Clima: Il clima dell’isola è di tipo mediterraneo-subtropicale, con estati calde e asciutte e inverni temperati. Si può visitare l’isola in quasi ogni mese dell’anno: da marzo a novembre, si trovano sempre lunghe giornate di sole e temperature calde, che non scendono mai sotto i 14 gradi.

Dove dormire: Luxury hotel con Spa sul mare a Pafos, Almyra Hotel, Poseidonos Avenue 12, 8042 Pafos, Tel. + 357 26 888 700

Dove mangiare: I ristoranti e le trattorie offrono un grande varietà di piatti, di cucina nazionale ed internazionale. La specialità del luogo è il “Meze”, che può essere a base di carne o pesce, e prevede una serie infinita di portate, come antipasti vari, insalate e specialità locali da condividere con i commensali. Taverna Periklis, Leoforos Demokratias n° 1, 8525 Nata Village, Paphos, Tel. +357 99 467 079. Ristorante Bed & Breakfast Kafkalia Ltd, 36 Kyriakou Apeitou, 4860 Agros, Limassol, Tel. +357 25 521 426.

Prezzi: al ristorante si può mangiare bene con circa 18 – 20 Euro, bevande incluse. Per una cena in un locale con un po’ d’atmosfera e della musica dovrete mettere in conto circa 25 –30 Euro. Una bottiglia di vino al ristorante costa tra i 10 ed i 17 Euro. La mancia è solitamente già compresa nel prezzo (10%).

Fuso orario: Cipro è un’ora avanti rispetto all’Italia. L’ora legale nei due Paesi entra in vigore contemporaneamente.

Lingua: Le lingue ufficiali di Cipro sono il greco ed il turco. L’inglese è parlato ovunque. Nelle aree e nelle strutture turistiche si parla anche tedesco, francese e, in misura minore, l’italiano.

Religione: la maggior parte della popolazione cipriota è Cristiana Ortodossa, e la seconda religione è quella musulmana, praticata soprattutto nella zona turca.

Valuta: Euro

Elettricità: L’elettricità a Cipro è alimentata con corrente alternata a 230 Volt; la maggior parte degli hotel e degli appartamenti per vacanze è provvista di prese di corrente supplementari per l’uso di dispositivi elettronici, come ad esempio rasoi elettrici, alimentati a 110 Volt. Dato che le prese di corrente sono per lo più di tipo “inglese”, (spine piatte a tre poli rettangolari), è necessario procurarsi un adattatore, che potrete trovare presso le reception degli alberghi e nei supermercati.

Telefono: per chiamare Cipro dall’Italia, comporre lo 00 + 357 (prefisso del paese) + il numero del destinatario. Da Cipro verso l’Italia: 00 + 39 + numero del destinatario.

Abbigliamento: Abbigliamento sportivo e leggero: mettete scarpe comode se volete fare delle passeggiate e tenete un costume sempre a portata di mano per approfittare della costa e fare un bagno; portate sempre una felpa se invece nell’entroterra.

Shopping: I prodotti dell’artigianato cipriota sono ottimi souvenir: tra i più caratteristici, ricami (Lefkaritikà), lavori in tessuto, pentolame, oggetti in cuoio, canestri, oggetti in rame, ma anche gioielli in oro e argento. Nei grandi mercati di Larnaka, Limassol, Pafos e Nicosia potrete trovare frutta e verdura freschissime, pane e prodotti da forno, carne e pesce fresco, vino, formaggi e altri prodotti tipici.

Suggerimenti: Chiedete sempre prima di fare fotografie nelle chiese bizantine, perché in molti casi non è permesso.

Sfoglia il magazineVai alla photogalleryScarica il pdf

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.