Thailandia presenta Jittima Sukpalin, la nuova direttrice per l'Italia

thailandia

Durante l’edizione della BIT Borsa Internazionale del Turismo 2012, tenutasi presso la Fiera di Milano-Rho, l’Ente del turismo thailandese in Italia ha colto l’occasione per presentare alla stampa la nuova direttrice per l’Italia, la signora Jittima Sukpalin. La direttrice Wiyada Srirangkul ha infatti terminato il mandato dopo quattro anni di vigorosa attività, che, nel ruolo di general manager, ha condotto l’Ente Turismo al significativo aumento, pari al 6%, di turisti provenienti dall’Italia.  Ora alla direzione dell’Ente del turismo Thailandia subentra Jittima Sukpalin, personalità altrettanto illuminata e rigorosa. Tra le sue esperienze Jittima annovera il suo precedente impegno a Francoforte in qualità di assistente alla direzione, nonché la direzione dell’ufficio Tat di Sukotai in Thailandia. Anche noi non abbiamo resistito all’idea di conoscerla e farle qualche domanda.

Come ha trovato l’Italia all’arrivo in questa sua nuova avventura professionale e personale?
L’Italia mi ha accolto con la neve! Devo dire che Milano nei giorni passati mi ha stupito e affascinato con le sue istancabili nevicate, era uno spettacolo vedere la città nel bianco.

Siamo curiosi. Quali sono i posti del suo cuore in Thailandia, che consiglierebbe a chi giunge per la prima volta nel suo splendido Paese?
É molto difficile dirlo, sicuramente dipende dalle attitudini e il carattere di ognuno di noi. Certamente ciò che amo della Thailandia sono le atmosfere che la connotano in maniera inconfondibile: i colori del mercato galleggiante di Bangkok, l’artigianato e gli affascinanti sentori di tempi e ritmi differenti proprio della vita sul canale. In ogni caso credo che tantissimi vadano pazzi già solo per le splendide spiagge incontaminate e il clima meraviglioso che la Thailandia può vantare.

Ci svela almeno cinque mete imperdibili che consiglierebbe al turista in viaggio nel suo Paese?
Sicuramente il mercato galleggiante di Bangkok, con le sue atmosfere d’altri tempi, i numerosi artigiani e le scene della vita sul fiume, nella cornice di una natura incredibilmente rigogliosa. Altro must è Phuket: le sue splendide spiagge insieme alla fauna marina e la ricca offerta di una nightlife vibrante segnano uno dei luoghi preferiti dei viaggiatori. Amo molto anche Krabi, la meta ideale per chi ama le sfumature di una mare sempre cangiante, le meravigliose distese di azzurro tra cielo e terra. Consiglio fortemente anche la provincia di Chiang Mai, un luogo imperdibile per i viaggiatori che vogliano assaporare la cultura e la storia della Thailandia più antica. E ovviamente, Bangkok! Impossibile arrivare in Thailandia senza fermarsi in questa metropoli dominata dai contrasti.

Quali attività consiglierebbe di sperimentare a un viaggiatore in Thailandia?
Le scuole di cucina di Bangkok, sono incredibili! E ovviamente i massaggi, per cui il nostro Paese è celebre.

Bangkok è cambiata moltissimo in questi ultimi anni: come crede che sarà l’evoluzione della città nel prossimo futuro?
Sì, Bangkok sta avendo uno sviluppo incredibile, anche se rimane legata alle sue origine più antiche, intrise in una cultura millenaria. Credo che sia una delle metropoli più nuove ed effervescenti al mondo, dove i guidatori dei tuc tuc nelle strade come Sukhothai Road attraversano la città insieme all’evoluzione di una tecnologia straordinariamente all’avanguardia. E ora un nuovo traguardo è stato raggiunto grazie allo Skytrain, il treno sopraelevato che collega l’aeroporto Suvarnabhumi al centro di Bangkok in meno di 30 minuti: l’ha mai provato?

Info Ente del turismo thailandese in Italia

Maddalena De Bernardi

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.