Londra. Riaperto al pubblico Kensington Palace, dimora di William e Kate

Se siete tra coloro che hanno assistito al matrimonio reale incollati alla tv o, meglio ancora, vi siete recati a Londra per viverne l’atmosfera, non potete esimervi dall’andare a visitare il Kensington Palace, che ha riaperto al pubblico solo da pochi giorni.

Musei, shopping e passeggiate nei parchi sono solo una piccola parte di ciò che Londra può offrire. Città cosmopolita e vivace ma soprattutto fedele alla Corona inglese, si può visitare prendendo spunto dagli scenografici itinerari reali.

Due anni di restauri e dodici milioni di sterline hanno riportato all’antico splendore la dimora londinese, che dal 1689, anno della sua costruzione, ha ospitato re e regine.

La principessa Diana visse qui negli anni Novanta ma nel 2013 anche il figlio William e la consorte Kate vi si trasferiranno. Per ora, oltre alle splendide sale del palazzo, sarà possibile ammirare alcune mostre.

  • Diana: Glimpses of a Modern Princess: cinque meravigliosi abiti della principessa Diana, tra cui uno mai esposto al pubblico prima.
  • Victoria Revelaed: una mostra che racconta la vita della Regina Vittoria, la cui statua è stata recentemente restaurata, dopo che era rimasta senza naso a causa di un cecchino durante la Seconda Guerra Mondiale. Il suo regno durò per ben 63 anni e, finora, solo la regina Elisabetta II è giunta come lei al Giubuleo di diamante.
    La Regina Vittoria nacque a Kensigton Palace nel 1819; il suo fu il Regno più lungo, ben 63 anni. Solo la Regina Elisabetta II, come lei, è arrivata a celebrare il Giubileo di Diamante.

Sul sito Visit Britain è possibile acquistare i biglietti d’ingresso a Kensington Palace.

Testo di Federica Giuliani | Foto Visit Britain

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.