Milano: vola all’Idroscalo per il Red Bull Flugtag

kunstart

Curiosi di tutte le età, siete pronti a vedere una parata di spericolati? Iniziate a pensare a come costruireste un bolide volante, perché sta per arrivare la più stravagante gara aerea dell’anno, il Red Bull Flugtag.

Il 10 giugno, l’Idroscalo di Milano si riempirà di un carnevale di carri colorati e aerei artigianali dalle forme più svariate, tutti in fila per essere testati.

A soli 10 km da piazza Duomo, l’Idroscalo, con il suo vasto bacino di circa 850 mila metri quadrati, è un luogo perfetto per ospitare la terza edizione italiana del Red Bull Flugtag. Armati di fantasia e folle spirito d’iniziativa, 35 migliori team potranno partecipare alla competizione, spiccando il volo da una rampa di lancio alta sette metri. Poi, l’atterraggio è in acqua.

Una zebra alata guidata da un cavernicolo, un parapendio a forma di ragno, una fila di macchinine rosse con le ali, un’ape gigante, un bolide guidato da samurai, un carro pin up, un cartone del latte con le ali, un gruppetto di nonnette con il carrello della spesa sono solo alcune delle scene che potrete vedere.

Chiuse le iscrizioni da oltre un mese, le giurie stanno selezionando tra i congegni presentati, quelli che rispettano le basilari condizioni di sicurezza del velivolo e che, oltre ad essere i più divertenti e originali, sembrano avere più chance di spiccare il volo. Una volta finite le esibizioni, le squadre partecipanti saranno giudicate non solo in base alla distanza percorsa in volo, ma anche in base alla creatività e alla spettacolarità della macchina volante e dell’esibizione che precede il decollo.

Ogni team è composto da un pilota e quattro spingitori: la sola forza ammessa pere partecipare alla gara. Niente motori, quindi, ma tanto divertimento e forme pazze: le fonti d’ispirazione possono essere di ogni tipo, dai cartoon alla mitologia, al mondo animale, alla fantascienza.

Il Red Bull Flugtag è nato a Vienna, nel 1992. Da allora, ce ne sono stati più di 100 in tutto il mondo, dall’Irlanda a San Francisco, attirando fino a 300.000 spettatori. Il record per il volo più lungo supera i 63 metri, ed è stato conseguito nel 2010 a Minneapolis St. Paul, America.

Chissà se all’Idroscalo di Milano, qualcuno sarà così in gamba da volare più lontano?


Testo di Giorgia Boitano

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.