Ponte del Primo Maggio: 5 idee per partire nonostante la crisi

Il Ponte del Primo Maggio tenta la nostra voglia di partire: sperando in un clima mite, ma soprattutto nel desiderio di relax dato da qualche giorno di festa, ecco 5 mete per concedersi il primo week end fuori porta della stagione: 5 destinazioni per 5 mood diversi, per partire, nonostante la crisi, e con un piccolo budget dedicarsi al piacere di una mini-vacanza. Voi dove andrete?.. E soprattutto, di che mood siete?

Voglia di… arte a Urbino. Fino al giorno 8 del mese di luglio il Palazzo Ducale di Urbino propone la mostra La Città Ideale. L’utopia del Rinascimento a Urbino tra Piero della Francesca e Raffaello, dove sarà possibile ammirare opere di Domenico Veneziano, Piero della Francesca, Leon Battista Alberti, Francesco di Giorgio, Mantegna, Perugino e Bramante, dedicata agli appassionati di arte e architettura. Potrete sfruttare l’occasione per visitare la splendida città di Urbino, permeata da un atmosfera senza tempo e immersa in un contesto naturalistico verdeggiante. Se vi muovete in auto potrete aggirarvi per il territorio marchigiano assaporando i piatti della tradizione, alla scoperta di borghi antichi come Corinaldo e Porto Recanati.

Voglia di… sole a Marrakech. La città oggi è raggiunta da numerosi voli low cost: Marrakech vi offrirà lo spaccato di un mondo differente, in cui aggirarsi tra sapori sconosciuti, l’odore forte del cumino e i colori accecanti dei souk, dove comprare per pochi spiccioli e dopo innumerevoli contrattazioni oggetti, té e oli naturali per il corpo come l’Argan. La piazza centrale, Djemaa el- Fna, palpita di vita e incanta i sensi grazie all’effervescente spettacolo notturno di acrobati, imbanditori e artisti circensi. Da non perdere, ovviamente, un tuffo in uno dei numerosi hammam cittadini.

Voglia di… creatività a Berlino. La capitale tedesca è sulla cresta dell’onda e continua ad attirare creativi grazie ai pressoché infiniti stimoli. Teatro, party, cinema, musica: le occasioni per respirare ossigeno lasciandosi ispirare da nuovi incontri non mancano. Potrete aggirarvi tra collezioni d’arte o inseguire la street art attraverso i quartieri in un’esplorazione estemporanea: molti musei di Berlino sono gratis e in generale la città ha prezzi più bassi rispetto ad altre città tedesche, ma ricordate, la vera cultura qui si respira per le strade. Come quelle di Prenzlauer Berg, il quartiere degli artisti.

Voglia di… terme a Lubiana. Sarà lo stress, sarà la crisi, ma l’irrequietezza aumenta e il trend di terme e spa appare, invece, in rapida crescita. La Slovenia offre moltissimi centri benessere dove crogiolarsi tra coccole beauty e trattamenti: le terme di Portorose vi condurranno con dolcezza tra i piaceri dei vapori profumati. Da non perdere una passeggiata per la splendida Portorose: potrete pernottare a Lubiana, poco distante, assaporando il fascino di una città al confine tra due mondi, che vive di influenze multiple e conquista con la sua bellezza e i prezzi modici.

Voglia di… sport nelle Valli del Natisone. Arrampicata, trekking, nordic walking: l’inizio della stagione 2012 in Friuli Venezia Giulia è adrenalico. Da non perdere una visita al Santuario di Castelmonte: qui cultura slovena e matrice italiana si intrecciano in un sodalizio culturale, nonché nei saporiti piatti della gastronomia, che fino al 3 giugno mette in scena le ricette della tradizione con la manifestazione Profumi di Primavera sul Natisone. Se desiderate immergervi tra natura e tradizione, sappiate che molte stretture mettono a disposizione abitazioni tradizionali ristrutturate, l’ideale per riposare in un territorio incontaminato. E tornare alla solita routine più sorridenti ed energeticamente forti.

Maddalena De Bernardi

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.