Thailandia. Una vacanza fai da te

Info utili

Confinante con Laos e Cambogia ad est, golfo di Thailandia e Malesia a sud, e con il mare delle Andamane ed il Myanmar ad ovest, la Thailandia è nota anche come Siam, ( nome ufficiale della nazione fino al 24 giugno 1939 ). La parola Thailandia deriva da Thai, aggettivo che significa “libero” nella lingua thailandese.

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Come arrivare: Voli diretti e con 1 scalo da quasi tutti gli aeroporti principali per Bangkok (BKK) con prezzi che partono, per viaggi nel periodo estivo, dagli 800€ di Emirates via Milano Malpensa (MXP)

Quando andare – Clima: Se si intende visitare solamente il sud, i mesi più indicati sono invece marzo, aprile e maggio, quando nel resto del paese si soffoca dal caldo. Mentre al nord il periodo più consigliabile è quello compreso fra la fine di novembre e l’inizio di dicembre oppure il mese di febbraio, quando la temperatura ricomincia a salire. I mesi peggiori per andare a Bangkok sono aprile, quando la città si trasforma in una fornace, e ottobre, mese delle piogge torrenziali. La Thailandia raggiunge il pienone a dicembre e ad agosto; i mesi con il minor numero di turisti sono maggio, giugno e settembre

Dove dormire/mangiare: Ci sono strutture dovunque, adatte a tutte le tasche e tutte le esigenze. Si consiglia di prenotare almeno le prime notti dopo l’arrivo e quelle prima della partenza.

Fuso orario: +6ore dall’Italia

Documenti: Passaporto valido per almeno 6 mesi

Vaccini: nessuna obbligatoria

Lingua: Thai (Ufficiale), Cinese, Malese, Inglese molto diffuso sebbene di livello base

Religione: Buddista 95%, Musulmana 4%

Valuta: Baht thailandese

Elettricità: Tensione: 220 V , Frequenza: 50 Hz

Eventi: molte feste tradizionali sono legate ai rituali buddhisti o bramani e seguono il calendario lunare. Verso metà aprile si celebra il capodanno thailandese, il Songkran; si ‘lavano’ le statue del Buddha e si onorano i monaci e gli anziani spruzzando un po’ d’acqua. Altre feste sono legate alla semina e al raccolto del riso. All’inizio di maggio, il re apre ufficialmente la stagione delle risaie con un antico rituale bramano, in un campo nel centro di Bangkok. Nel nord est del paese a maggio si svolge la festa dei razzi, durante la quale si spara in aria un misto di bambù e di polvere da sparo per convincere il cielo a mandare la pioggia necessaria alla coltivazione del riso. Da settembre a maggio in tutta la Thailandia ci sono varie feste che celebrano la raccolta del riso. Tra settembre e ottobre si tengono a Phuket e a Trang le giornate vegetariane: per nove giorni i buddhisti cinesi mangiano solamente cibo vegetariano, vanno in processione per la città e officiano cerimonie nei templi cinesi. A Surin si tiene verso novembre il raduno degli elefanti, una festa popolare durante la quale si possono vedere i pachidermi giocare a calcio!

Link utili: sito ufficiale dell’Ente Nazionale per il Turismo Thailandese, Viaggiare Sicuri

Ambasciata Italiana: BANGKOK, 399, Nang Linchee Road, Thung Mahamek Yannawa, Bangkok 10120. Tel. (00662) 2854090/3

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.