Umbria: a Narni il primo parco a tema medievale

La Rocca dell’Albornoz si trasforma nel primo parco divertimenti a tema storico dell’Umbria: a un chilometro dalla splendida Narni, che vive tra paesaggi luminosi e percorsi sotterranei millenari, il Medioevo tornerà, vibrante e magico, in un serrato calendario disegnato da appuntamenti enogastronomici, eventi culturali, incontri con l’arte e la Storia, spettacoli e acrobatica arte circense.

La cornice della Rocca dell’Albornoz costituisce la surreale location del parco a tema medievale, il quale lascerà intravedere agli amanti della storia la ricostruzione di un villaggio del XIV secolo. Cura per i dettagli, attenzione per i costumi dei personaggi e un’ambientazione che lascia precipitare in uno scenario dove vigono le leggi di un mondo differente: qui tutto parla di un’epoca medievale rimasta solidamente viva nel nostro immaginario e le mura dell’antica costruzione all’improvviso vibrano di nuove energie. Da non perdere la ricostruzione del campo militare, realizzato con armigeri e tende.

Gli appassionati potranno immergersi fra oggetti, strumenti musicali antichi e pezzi d’arte nei 30 stand, dove sono presenti opere provenienti da collezionisti privati di tutta Italia. Di domenica in scena spettacoli ed esibizioni a tema, come sbandieratori, e concerti di musica medievale, danze storiche, commedie e gare di tiro con l’arco, mentre il periodo estivo prevede degustazioni gourmand e sagre caratteristiche. L’antica festa del grano, insieme alle giornate dedicate all’uva e alla birra artigianale, stuzzicheranno i sensi riscoprendo prodotti tipici del territorio umbro, da apprezzare, oltre che per l’accattivante enogastronomia, attraverso i paesaggi illuminati dal sole, la passione sportiva da declinare fra passeggiate nei boschi, trekking e nordic walking. La rocca di Narni apre uno squarcio nella quotidianità del Medievo gettando un fascio di luce sugli accampamenti militari, ma anche i mercati e i mestieri di un tempo, attraversando costumi e ambienti ormai dimenticati.

«La Provincia e il Comune di Narni hanno cercato con determinazione la strada per un utilizzo pieno della rocca Albornoz. La direzione è quella del turismo culturale» ha spiegato Vittorio Piacenti D’Ubaldi, vicepresidente della Provincia, mentre il sindaco di Narni Bigaroni ha aggiunto «Tutto parte dalle radici del territorio, in una sinergia fra pubblico e privato su cui sarà importante puntare anche in futuro». Botteghe e cavalieri, giullari, cantastorie, pallide dame innamorate per lasciarsi trasportare per un giorno nella trama di una fiaba. E per concludere degnamente il week end all’insegna della storia una pinta di birra nella taverna, che solleticherà l’appetito con i piatti dell’antica tradizione umbra.

Maddalena De Bernardi

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.