Vacanze low cost: estate 2012 in partenza spendendo pochissimo

viaggiare low budget

Il salvadanaio piange? Se il 2012 sembra essere stretto d’assedio dall’ombra scura della crisi, in realtà potete cogliere l’estate 2012 per vivere la bella stagione all’insegna del viaggio: una vacanza da ripensare e meditare in uno stile differente, pensando a nuove mete e modalità da sperimentare lasciando che la precarietà diventi occasione di scoperta e voglia d’avventura.

Ecco qualche consiglio per partire verso l’estate 2012 senza spendere molto e vivere una vacanza low cost, fruttando al massimo il vostro budget.

Quanto budget ho?
Definire il budget è molto importante: potete destinare ogni risparmio utile a una carta di credito ricaricabile da destinare soltanto alle vacanze (così non sarete tentati ad attingere dal porcellino per le spese quotidiane). Nel caso il vostro budget sia ridotto e l’orario lavorativo flessibile, potrete diluire le vacanze durante tutto l’arco della bella stagione, organizzando tanti momenti di svago con una serie di week end a breve/medio raggio. Secondo le stime la modalità week end è una soluzione sempre più apprezzata e selezionata dai viaggiatori, che consente di sfruttare il tempo libero (persino una sola giornata!) per scoprire la bellezza di luoghi non troppo distanti da casa: un guadagno per il portafogli, ma anche per la salute, perché vi consentirà di cogliere più momenti per rilassarvi e viaggiare invece di concentrare tutte le ferie in un unico periodo. Se siete fotografi in erba potete vincere un week end anche con LatitudesLife!

Quando parto?
Ricordatevi che primavera e autunno possono offrire un clima meraviglioso e prezzi decisamente più bassi. Inoltre giocate d’anticipo: ottima strategia che vi permetterà di trovare biglietti, voli aerei e tariffe a costo quasi zero e prenotare servizi, come il noleggio o il trasporto dell’auto sui traghetti, a 1 euro. Imparate a navigare per il web a caccia di viaggi: potrete trovare occasioni interessanti last minute oppure pacchetti di viaggio a buon prezzo. Oggi grazie a numerosi siti potete verificare le tariffe aeree previste: ricordatevi di correre a prenotare direttamente sul sito ufficiale della compagnia aerea di vostro interesse in modo da evitare costi aggiuntivi e, nel caso di cambi, contattare con facilità la relativa società.

Dove vado?
Nonostante talvolta si creda il contrario, oggi viaggiare verso destinazioni a lungo raggio non è così costoso quanto si possa pensare: cercando con costanza attraverso le molte offerte del web è possibile trovare pacchetti viaggio last minute scontati. Naturalmente potete eseguire un’ulteriore ricerca partecipando a dei forum in modo da sincerarvi sulle credenziali della società in questione. Se amate organizzare da soli il vostro soggiorno, ricordate che mete come Messico, Thailandia, Indonesia e India vi permetteranno di visitare luoghi meravigliosi, dove viaggiare a basso costo immergendosi in paesaggi dalla storia millenaria, da vedere almeno una volta nella vita. Ricordatevi di non cercare i voli soltanto tra le offerte delle compagnie aeree nazionali e selezionare come luogo di partenza anche altre capitali, a parte la vostra città di residenza: scegliendo di partire da scali alternativi come Londra o Parigi (facilmente raggiungibili grazie ai molti voli low cost) potrete risparmiare notevolmente. Il tempo è tiranno? Organizzate un week end lungo alla scoperta dell’Europa dell’Est: luoghi come la Polonia, Lettonia, Repubblica Ceca e Lituania offrono prezzi ancora bassi e città solcate dalla percezione di un tempo differente e una Storia antica. Vi innamorerete di città come Praga, Riga, Tallin e a Gdansk, Danzica, potrete persino tuffarvi nel Mare Baltico, che contrariamente alle aspettative, è illuminato da straordinarie giornate di sole e una folla di turisti abbronzati alle prese con il surf.

Dove dormo?
Per risparmiare potete utilizzare modalità come il couch surfing, ovvero la modalità offresi-divano: in realtà il divano può essere un posto letto oppure una vera e propria camera. Esistono più siti, oltre alla celebre piattaforma che ha dato il via a questo trend sempre più seguito: iscriversi è semplice e gratuito, anche il servizio d’ospitalità è gratuito e non deve per forza essere ricambiato. Potete inserire la vostra zona d’interesse e selezionare le persone che preferite tramite messaggio: avrete l’occasione di vedere da vicino la vita degli abitanti del posto soggiornando a costo zero in una casa e intessere amicizie che in molti casi andranno ben oltre il semplice viaggio.

Dove mangio?
Puntate sui piccoli locali leggermente periferici, sulla cucina tipica, sul pranzo al sacco magari assaggiando qualche delizia locale acquistata in panetteria.

Partire nonostante la crisi è possibile: ricordatevi che è possibile visitare gratuitamente numerose attrazioni e luoghi cardine presenti nelle città, viaggiando a piedi, in bicicletta e privilegiando i mezzi pubblici. Viaggiare è occasione d’incontro e conoscenza, modalità per smarrire se stessi trovando nuovi agganci e modalità esistenziali, ricordando che uno sguardo differente, un discorso, le vibrazioni di un luogo sono ciò che stimola l’andare nel suo essere più profondo.

Maddalena De Bernardi

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.