Grecia. Relax e fotografia a Karpathos

È una piccola isola situata nel mar Egeo tra le più grandi e vicina a Rodi a nord est e Creta a sud ovest. Sono stato lì tra l’8 e il 15 settembre nella speranza di evitare le raffiche del famigerato vento Meltemi che soffia (è un eufemismo dir così) nel periodo prevalentemente di luglio e agosto. Ci sarà stato un colpo di coda del tempo o gli inesauribili polmoni di Eolo, dio del vento, fatto è che per sei giorni ho avuto la sensazione di correre a 40-45 km/h con la testa fuori dal finestrino della macchina pur stando immobile.

A parte ciò l’isola è carinissima e la sua bellezza sta nella semplicità dei pochi villaggi coloratissimi, molto puliti, appesi alle colline e poi nelle splendide insenature con colori del mare che variano dal blu al verde smeraldo, all’acquamarina. La luce è bellissima, l’aria tersa e pulita e la temperatura ideale sempre tra i 25°-27° di giorno e 21°-23° la notte. Quest’ultima offre agli appassionati del cielo stellato una visione senza pari.

Dunque, dopo il principale centro di Pigadia, l’isola offre solamente, a parte il vento, paesaggi da gustare in pieno relax. Nulla di storico da visitare, fatta eccezione di un piccolissimo museo che conserva alcuni reperti archeologici in quel di Pigadia.

Per gli amanti della fotografia come me, direi che ci si può sfogare bene, tra uno scorcio molto particolare e le persone sempre disponibili, lente, immerse nella loro naturale tranquillità della vita quotidiana. Insomma ho trascorso una vacanza rilassante e sana, senza pretese mondane (dalle quali rifuggo) immerso in un’oasi dove non mancano cibi e ricette per gli amanti della buona cucina.

Non mi dilungo oltre col raccontare queste vacanze e spero che la descrizione di questa isola venga affidata più alle fotografie che allego alle parole. Per i più interessati o curiosi, spero almeno essere riuscito nell’incuriosire qualcuno, vi rimando al mio sito su Flickr ed al set dedicato a Karpathos.

Testo e foto di Enzo Marchesini

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.