Spagna. Le anime di Valencia

Informazioni utili

Valencia, città romana e poi araba,  è la terza città della Spagna per numero di abitanti (810.000) dopo Madrid e Barcellona. È il capoluogo della Comunità Valenzana o Paese Valenziano ed è un importante porto sul mar Mediterraneo.

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Informazioni: Ufficio del Turismo spagnolo, Piazza di Spagna, Roma t.066783106.

Come arrivare: voli low cost con Ryanair e di linea con Iberia da diversi aeroporti verso Valencia-Manises, collegato al centro tramite metro.

Quando andare: il clima è mediterraneo. Visitabile tutto l’anno, al meglio in primavera/autunno.

Fuso orario: nessuna differenza con l’Italia.

Documenti: è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio.

Vaccini: nessuno.

Lingua e religione: lingua spagnola; religione cattolica

Valuta: euro

Elettricità: 220 V. Prese elettriche di tipo europeo.

Telefono: per chiamare dalla Spagna verso l’Italia, comporre il prefisso 0039; per farvi chiamare dall’Italia alla Spagna il prefisso è 0034. e telefonate da un apparecchio pubblico e avete bisogno di un operatore che vi assista in italiano per chiamare verso l’Italia, chiamate lo 025.

Abbigliamento: Da El Rocio è possibile effettuare escursioni nel Parco di Coto Doñana. Si consigliano quindi scarpe adatte a camminare e abbigliamento da trekking.

Dormire: Hospes Palau de la Mar, 5*, collocato in posizione strategica, vicino ai principali punti di interesse del centro storico di Valencia, facilmente raggiungibili a piedi dall’hotel. Vinnci Palace, 4*, un boutique hotel completamente ristrutturato situato in un edificio storico, in pieno centro, a cinque minuti dalla cattedrale. Ad Hoc Monumental, 3*,  in un’antica casa ristrutturata, nel centro storico in posizione strategica. Accogliente e con ottimi prezzi. B & B Madre de Deu una struttura adatta a turisti in cerca di una soluzione poco costosa, ma di stile.

Mangiare: La Pepica, la paella valenciana come la mangiava Hemingway. Lo scrittore e tanti altri personaggi famosi hanno varcato le soglie di questo storico ristorante che ancora oggi vanta una delle paellas più buone della città. L’Eriçò qui la tradizionale paella valenciana si sposa perfettamente all’ambientazione fusion e modaiola del locale. La Salvaora , cucina spagnola tradizionale e reinterpretata con maestria; alle pareti ritratti di star del flamenco, intimo, simpatico e a prezzi contenuti, buona carta dei vini. Perfetto per una cena a due. Casa Montaña il meglio per rilassarsi su uno sgabello  con un bicchiere di ottimo vino, accompagnato da gustosissime tapas come non le avete mai assaggiate. Orchateria El Siglo la più antica della città e certamente una delle migliori dove gustare la tipica orchata e ottimi gelati

Link utili: Ufficio del turismo di Valencia;   Ufficio del Turismo spagnolo,


Torna all’articolo >>>

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.