Norvegia. Isole Lofoten: natura e magia

Info utili:

Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Ufficio Norvegese per il Commercio e il Turismo, Via Puccini, 5 20121 Milano. t +39 0285451460

Come arrivare: non ci sono voli diretti tra l’Italia e le isole Lofoten. E’ possibile arrivare ad Oslo in Norvegia con SAS dai maggiori aeroporti italiani e con Norwegian. Ad Oslo si può raggiungere Bodø con le stesse compagnie e da qui proseguire la compagnia Wideroe. E’ possibile raggiungere Bodø in treno ed autobus e poi proseguire in traghetto Torghatten Nord. E’ una soluzione indicata per coloro che dispongono di molto tempo a causa delle grandi distanze ma davvero emozionante perché si attraversano paesaggi spettacolari.

Dove dormire e dove mangiare: Å Rorbuer, Å, 8392 Sørvågen, t. 76091121. Nel villaggio di Å un complesso di edifici storici che includono rorbuer, stanze, case, un ostello e un ristorante che serve deliziosi piatti a base di pesce. I prezzi per il pernottamento varia in base alla stagione. Contattare direttamente la struttura per eventuali offerte.

Lingua: norvegese, ma praticamente tutti parlano inglese e qualcuno anche il tedesco.

Elettricità: lo standard norvegese è 220 Volt C.A. (50 Hz).

Documenti: per i cittadini italiani è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio. I minori di 15 anni devono essere in possesso del certificato per l’espatrio, dove sono apposti i nomi dei genitori.

Moneta: corona norvegese.

Orario: nessuna differenza rispetto all’Italia.

Telefono: dall’Italia alla Norvegia comporre il prefisso internazionale 0047 seguito dal numero locale.

Clima e abbigliamento: nonostante la latitudine, il Paese gode di un clima relativamente mite grazie all’azione della corrente del Golfo. In estate si può arrivare anche a sfiorare i 30° sia al sud che al nord, ma generalmente è un caldo secco. In inverno nelle zone interne si possono toccare anche i 40° sottozero, mentre sulle coste si troveranno temperature un po’ più alte. In qualsiasi periodo dell’anno il tempo è variabile. L’ideale è vestirsi a strati. Portare sempre maglioni caldi, ma anche magliette leggere, una giacca che ripari dalla pioggia e dal vento e scarpe comode e calde. Se si arriva in Norvegia in inverno sono necessari giacche molto pesanti, guanti e sciarpe.

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.