Benessere dei sensi alle Terme di Chianciano

Un’immersione di benessere per riprendersi dallo stress di tutti i giorni e rigenerarsi prima delle feste di Natale: le Terme di Chianciano sono il luogo ideale per una pausa di relax.

Tra morbidi colli punteggiati di cipressi e casolari, le Terre di Siena hanno una lunga tradizione termale legata alle proprietà benefiche del vicino Monte Amiata, che diffonde calore ed energia con le sue acque calde, sulfuree o ferrose.

Famosa per il su passato di tempio del turismo termale già dagli anni ‘60, Chianciano Terme non è solo piena di centri di cure vintage dalle atmosfere felliniane, ma anche moderni centri benessere con strutture avvenieristiche, dove rilassarsi in compagnia, anche se non si hanno particolari malattie.

Ne è un esempio il Salone Sensoriale all’interno del parco termale Acqua Santa, elegante stabilimento basato sui criteri della naturopatia, che coniuga le teorie legate ai chakra con soluzioni architettoniche all’avanguardia. In questo spazio rilassante e silenzioso, si può scegliere tra quattro differenti persorsi sensoriali, secondo le esigenze personali, muovendosi tra gli elementi acqua, fuoco, terra, aria ed etere, cui corrispondono le aree in cui la spa è suddivisa.

Una volta entrati, si sceglie un percorso tra rilassante, energizzante, depurativo ed energizzante, tutti della durata di circa tre ore e mezzo. Seguendo le indicazioni appese alle pareti della spa, si passa da una doccia tiepida iniziale ai fanghi del melmarium, ai vapori benefici del calidarium, dalla stanza del silenzio interiore alla cromoterapia, dalla camminata sui sassolini che riattiva la circolazione alla sauna etrusca, dall’idromassaggio al bagno nella piscina riscaldata di acqua salata, all’esterno di una porta a vetri e immersa nella natura del parco. Il tutto intervallato da pause di relax, sorseggiando tisane tiepide su lettini che guardano il verde.

Ovunque regna la ricerca della pace dei sensi, in un rinnovo continuo della tradizione, attraverso acque da bere, da respirare, da sentirsi addosso e da entrarci dentro.

In questo contesto di accoglienza e cura del corpo tipica delle terme in Toscana, il benessere psico-fisico è la parola d’ordine: luogo ideale per un weekend di relax, da abbinare all’ottima cucina del territorio e al riposo per gli occhi dello splendido paesaggio collinare, tipico delle Terre di Siena.

  • Il Salone sensoriale è aperto dalle 10 alle 22, ingresso singolo (da lunedì a venerdì) 38 euro
  • Ingresso singolo (sabato, domenica e festivi) 45 euro
  • Carnet tre ingressi, 100 euro
  • In omaggio: ciabattine, cuffia, kit doccia monodose. Incluso uso di accappatoio e telo da bagno.
  • Durata del percorso circa tre ore e mezzo
  • per un weekend di benessere, si può acquistare l’offerta di due giorni e una notte  a partire da 80 euro a persona, che comprende: 1 pernottamento con prima colazione, 1 ingresso alle 20 meraviglie del Salone Sensoriale , 1 kit cortesia con “mini trattamenti”

Vacanze di Natale alle Terme Sensoriali

Anche il giorno di Natale, le Terme saranno aperte dalle ore 15,30.
Sabato 29 e domenica 30 dicembre, l’apertura sarà dalle 21,30 alle 1,30.
Il 31 dicembre serata a buffet fino al mattino.
1 gennaio, Capodanno al Sensoriale, apertura dalle ore 14.
5 gennaio, aspettando la Befana, apertura dalla 21,30 alle 1,30.


Link utili: Termesensoriali, Terre di Siena

Testo di Giorgia Boitano

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.