Settimana bianca a Roccaraso: vacanze sulla neve in Abruzzo

La vacanza sulla neve quest’anno è in Abruzzo, per assaporare un week end o, per i più fortunati, una settimana bianca a Roccaraso: l’incontro con un’enogastronomia capace di stuzzicare con ricette di lunga tradizione insieme alle luminose cartoline di una montagna in bilico sul mare e il fascino di città antiche vi sommergeranno di magia.

Soprattutto per chi abita nel Lazio, Roccaraso diventa la meta ideale per un fine settimana dedicato a sci e sport outdoor. L’area sciistica di Roccaraso fa parte del comprensorio dell’Alto Sangro, che dispiega ben 160 km di piste innevate e 36 impianti di risalita. Qui potrete praticare lo sci di fondo, su un percorso che si sviluppa per 20 km. Adatta per i principianti così come gli sciatori più esperti, l’area sciistica di Roccaraso, nella quale si sono tenute gare internazionali quale la Coppa del Mondo 2012, ospita la Scuola Italiana Sci Roccaraso-Aremogna, operante dal 1928. Sci alpino, nordico e snowboard non avranno più segreti per voi. Inoltre, l’asilo neve Scivolandia, situato a Pizzalto, consentirà a chi ha figli di accompagnare i bambini alla scoperta delle neve grazie a insegnanti specializzati e giochi didattici, per apprendere i rudimenti dello sci nella tranquillità di un paesaggio dove assaporare le possibilità offerte da questo sport gettando le basi per una passione da inseguire per la vita.

La stazione sciistica di Roccaraso sul Monte Aremogna, una delle più note e attrezzate del Centro-Sud Italia, presenta una serie di piste non molto distanti dal paese, situato a 1236 metri del paese, oltre all’area Aremogna-Pizzalto, che comprende un’altitudine variabile fra i 1.500 metri e i 2.140 metri delle Toppe del Tesoro. Con i vostri sci ai piedi potrete percorrere l’intera area sciistica, dotata di cabinovia con agganciamento automatico, 8 seggiovie e 12 skilift: 60 chilometri dove sperimentare piste di difficoltà variabile in un approccio ludico. I più sportivi potranno spingersi verso gli impianti della limitrofa stazione di Rivisondoli- Monte Pratello, dove usufruire dello Skipass Alto Sangro, con il quale sciare anche sulle piste di Pescocostanzo e Pescasseroli.

Pausa dalle piste? Andate alla scoperta del palaghiaccio coperto e tuffatevi nel caldo benessere della piscina coperta riscaldata, dove divertirsi e rilassarsi tra scivoli, idromassaggio e giochi d’acqua.
I primi turisti iniziano a giungere in questi borghi verso la fine dell’Ottocento, quando l’inaugurazione del collegamento ferroviario con la città di Napoli trascina qui viaggiatori attratti dagli intensi scenari naturali. Roccaraso è ricca di storia e cultura: insignita del Valor Militare per la Guerra di Liberazione, venne completamente rasa al suolo durante la Seconda Guerra Mondiale. Non perdetevi una visita al Sacrario di Monte Zorrona, che ancora oggi ricorda tutti i dispersi del conflitto. Oltre alla natura, dove praticare trekking e passeggiate ad alta quota, potrete visitare gioielli storici quale la chiesa di Santa Maria Assunta, ricostruita nel 1954 dopo che i bombardamenti distrussero la struttura originaria, antecedente al XVI secolo.
Oggi la statua d’argento di Sant’Ippolito, patrono di Roccaraso, rimane a testimonianza dell’antica maestria degli artigiani della scuola orafa napoletana seicentesca. Un artigianato che insieme alla ricca enogastronomia, dove si intrecciano agnello, vino rosso e i gusti intensi di antiche ricette contadine, vibra nel sapore di una tradizione millenaria in cui riscoprire il senso dell’autenticità.

Maddalena De Bernardi

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.