Parto con il blog

Una serata di primavera, finalmente, e le atmosfere che rieccheggiano Mauritius: ma cosa c’entrano con il travel blogging? Molto.

Il 9 maggio scorso al The Hub di via Paolo Sarpi, 8 a Milano si è tenuto il primo forum dedicato alle nuove forme di comunicazione turistica, i blog, blogzine, portali, organizzato dall’Ente turistico di Mauritius e The Travel News, un bel blog alimentato da professionisti del settore. Che facciamo, pubblicizziamo un concorrente? Sì, perché intanto non si tratta di un antagonista, ma di un mezzo di comunicazione che utilizza il web invece della carta stampata; secondo, perché è proprio facendo rete che si possono trovare le risorse e l’energia per nuove sfide, si tratti di modelli di business oppure di modalità innovative per far conoscere le destinazioni e i viaggi.

L’Ente di Mauritius, che ha registrato negli ultimi anni una flessione del glamouros appel della destinazione, si è chiesto come affrontare la comunicazione con i nuovi media e ha ideato questo forum – il primo, si spera, di molti interessanti incontri – che ha messo in relazione professionisti e neofiti dei blog. Molto interessanti gli interventi , a cominciare da quello di Ugo Guidolin (in arte Oogo), consulente e project manager per i nuovi media, che in modo molto chiaro e piacevole ha suggerito idee, strategie e comportamenti per fare del blogging una comunicazione professionale avanzata. Dieci i consigli utili e sette le regole d’oro per lanciare un blog di successo con riferimenti al marketing e ai social network, presentati successivamente da Giovanni Vannini e Massimo Imbastari.

Ma perché scegliere di comunicare attraverso i blog e i nuovi media? Di fatto gli influencer del web sono ormai quello che, parlando di moda, Diana Vreeland è stata per la carta stampata. E per il viaggio valgono più o meno le stesse regole, ovvero garantire autorevolezza, professionalità , provare “sul campo”, saper trasmettere le esperienze e le emozioni . Oggi attraverso il web tutto diventa veloce, ma anche subito obsoleto, ed è necessario “bucare l’obiettivo”: arrivare al cuore. Mauritius per ritrovare la posizione di meta luxury, affascinante e alla moda vuole cimentarsi in canali differenti affidando ai blogger di nuova generazione le sorti in termini di immagine del Paese sul mercato turistico italiano: una bella sfida che raccogliamo più che volentieri.

Info: Turismo a Mauritius

Testo di Teresa Scacchi © RIPRODUZIONE RISERVATA | Foto web

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.