Zambia, a piedi nudi nel parco

Informazioni utili


Informazioni: a metà strada fra equatore e Tropico del Capricorno, lo Zambia è circondato da otto Paesi e non ha accesso al mare (Angola, Congo, Malawi, Mozambico, Namibia, Tanzania e Zimbabwe). Povero, ma politicamente stabile e tranquillo dal punto di vista sociale, lo Zambia è considerato uno dei Paesi africani con le più grandi potenzialità di sviluppo economico e turistico. Fra le sue maggiori ricchezze le bellezze naturali, i giacimenti di rame (primo produttore africano) e l’abbondante patrimonio idrico. Su una superficie di 752.614 chilometri quadrati vivono circa 13 milioni di abitanti (45% nei centri urbani), per la maggior parte di etnia bantù. Ex colonia britannica, è indipendente dal 1964. Repubblica presidenziale con capitale Lusaka. Dal 2011 è presidente Michael Sata, esponente del Fronte Patriottico, partito all’opposizione negli ultimi dieci anni.

Come arrivare: non ci sono voli diretti dall’Italia. Emirates vola a Lusaka con cambio a Dubai, Ethiopian Airlines vola da Roma e Milano via Addis Abeba (www.ethiopianairlines.com ) e British Airways via Londra (www.britishairways.com).

Quando andare: il clima è tropicale con temperature medie di 18 °C a luglio e 24° C in gennaio. Ci sono tre stagioni, una calda delle piogge (da novembre ad aprile), una fredda e secca (da maggio ad agosto) e una calda e secca (settembre e ottobre). La stagione delle piogge può rendere molto difficoltosi gli spostamenti in alcune zone del paese, soprattutto dove prevalgono le strade sterrate, come nel parco Nazionale del Kafue (lo Zambia attualmente ha solo 20 mila chilometri di strade asfaltate, sebbene sia recentemente avviato un grande piano di sviluppo della rete stradale). La nostra estate coincide con la stagione più fresca, soprattutto nelle ore notturne, mentre le temperature medie cominciano ad alzarsi da settembre. L’avanzare della stagione secca, da giugno a novembre, coincide anche con il periodo migliore per osservare la fauna selvatica, che tende a uscire dal bush (la boscaglia nella lingua dei coloni) per concentrarsi attorno alle pozze e agli specchi d’acqua. La stagione umida, però, è un periodo molto interessante per gli appassionati di birdwatching.

Safari: da queste parti più comunemente chiamati “game drive”, si svolgono generalmente la mattina all’alba, poco prima del tramonto (con l’immancabile rito del gin & tonic per aperitivo) e nelle ore notturne. Grazie alla sua grande estensione e al relativo basso numero di turisti (difficilmente si incrocia un’altra jeep durante le uscite), nel Kafue sono possibili esperienze ormai impensabili in molti altri Parchi Nazionali. Nessun divieto di lasciare le piste, o per le uscite notturne, e la possibilità di provare l’emozione di un safari a piedi, con la guida di un ranger esperto. Soprattutto in quest’ultimo caso è importante indossare indumenti di colore neutro (beige e verde militare), evitare profumi artificiali, non dimenticare crema solare, cappello, un obiettivo macro per la macchina fotografica e di fare sempre e soltanto quello che dice il vostro ranger.

Dove dormire: nel cuore del Parco nazionale del Kafue, a 4 ore d’auto dalla capitale, Konkamoya è un lodge di proprietà italiana composto unicamente da cinque lussuose tende che possono accogliere fino a un totale di 10 persone. Sulle sponde del lago Iteshi Teshi, che ha un’estensione pari a quella del Lago di Garda, è un lodge ecofriendly, immerso nella natura e completamente realizzato in materiali locali, dove l’energia elettrica è fornita da pannelli solari, i famosi scaldabagni a legna del bush forniscono acqua calda a volontà e il collegamento internet è ottimo. La sistemazione in tenda costa 270 € a persona in pensione completa, compresi due safari diurni e uno notturno. Info: in Zambia, t +260 967 376797;  in Italia, t +39 347 0870502  Lo staff di Konkamoya può organizzare i trasferimenti da e per Lusaka in auto o in aereo (la pista di atterraggio di Ngoma si trova a pochi chilometri), oltre a tour completi, pernottando in tenda o in altri lodge all’interno del Parco Nazionale del Kafue. Per visitare le Cascate Vittoria e la zona di Livingston, ci si può rivolgere ad African View, operatore italiano con base in Zambia. Info: t. +260 213327271 .

Fuso orario: +1 h rispetto all’Italia; stessa ora quando in Italia vige l’ora legale.

Documenti: passaporto con almeno 6 mesi di validità residua. Il visto si può richiedere all’ambasciata a Roma prima di partire oppure direttamente in aeroporto all’arrivo e a costi diversi a seconda del periodo di permanenza (da 30 euro per l’ingresso singolo). La patente italiana si può utilizzare fino a un soggiorno massimo di 90 giorni

Salute: consigliate vaccinazione per tetano, epatite virale A e B, tifo. Per chi è diretto in Sud Africa (anche semplicemente in transito) è obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla. Il rischio di malaria è presente soprattutto durante la stagione delle piogge. In Sud Africa la sperimentazione della vaccinazione contro la malaria si dice sia a buon punto, nell’attesa la migliore profilassi rimane la prevenzione: indipendentemente che si sia scelto di assumere farmaci specifici o no (la loro protezione non è mai totale). E’ importante indossare abiti con maniche e pantaloni lunghi, dormire sotto la zanzariera e non dimenticare dei buoni repellenti per insetti. Consigliabile stipulare un’assicurazione sanitaria.

Lingua: la lingua ufficiale è l’inglese, molte le lingue locali (Bemba, Nyanja, Tonga e Losi) oltre a numerosi dialetti locali.

Religione: tutte le religioni convivono pacificamente.

Valuta: Kwacha (ZMW). 1€ = circa 7 ZMW. A seguito della svalutazione monetaria, dal 1 gennaio 2013 è stata introdotta una nuova valuta. Attenzione alle vecchie banconote, fuori corso da giugno 2013. Nelle grandi città (Lusaka e Livingstone) accettate le carte di credito, sportelli ATM bancomat presenti, seppur rari, anche nei piccoli centri.

Elettricità: le spine sono triangolari, di tipo inglese. Nonostante lo Zambia sia uno dei maggiori produttori di energia idroelettrica d’Africa, la corrente può mancare per alcune ore anche nella capitale per soddisfare le richieste di esportazione nei Paesi limitrofi e il fabbisogno dell’industria del rame. Importante portare con sé una buona torcia elettrica e possibilmente carica batterie a energia solare.

Telefono (prefisso e copertura mobile): Prefisso internazionale 00260. Esistono tre società di rete cellulare, attivo il roaming con l’Italia con AIRTEL. In molte aree non c’è copertura mobile, soprattutto nei parchi, consigliabile per il self drive il noleggio di un cellulare satellitare.

Link utili Ente del turismo zambiano; Ambasciata d’Italia in Zambia; Lista completa dei campi nel Kafue National Park; Konkamoya Lodge; Manda Hill; Arcades; Southern Sun Ridgeway Hotel; Sito di informazione della Farnesina; Emirates: African View;

Sfoglia il magazine Vai alla photogalleryRitorna all’articolo

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.