Portogallo | Evora: al di là del fiume Tejo


Info utili

Come arrivare: Il modo più veloce è prendere un volo per Lisbona e dalla stazione centrale degli autobus prendere un autobus per Evora (ce n’è uno ogni ora circa) della Rede Expressos oppure un treno dalla stazione di Lisbona Oriente di Lisbona per Evora (quattro o cinque treni al giorno)

Quando andare – Clima: L’inverno è freddo in Alentejo mentre le estati sono molto calde e le temperature sfiorano i 42 gradi centigradi. La stagione migliore per visitare Evora va da aprile a metà giugno e da settembre a novembre.

Dove dormire: Hostel Santantao, Praca de Giraldo 83, Evora, tel. +351 963789142 – Pousada Dos Loios, Largo do Conde de Vila Flor, Evora, tel. +351 266730070 – Pensao Policarpo, Rua da Freira do Baixo 16, t. +351 266702424.

Dove mangiare: Cafè Restaurante O Cruz, Praca 1 de Mayo 20, Evora, tel. +351 266747228 – Cozinha de Santo Humberto, Rua de Moeda 39, Evora, tel. +351 266704251 – Botequim de Mouraria, Rua de Mouraria 16, Evora, t. +351 266746775.

Fuso orario: -1 ora rispetto all’Italia.

Documenti: Per gli abitanti dell’Unione Europea è sufficiente la Carta di Identità. Per il resto dei paesi è necessario il passaporto.

Lingua: portoghese.

Religione: Cristianesimo .

Valuta: Euro.

Suggerimenti: Si consiglia la lettura di Viaggio in Portogallo di Josè Saramago.

Eventi: A metà giugno si tiene un festival gastronomico tra i più famosi dell’Alentejo: la Feira do Sao Joao.

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.