Flying nanny: arriva la tata in aereo

Chi non hai mai sperimentato l’intenso imbarazzo di genitori alle prese con un decollo e il pianto spossante dei pupi al seguito? Etihad Airways ha pensato di lanciare la Flying Nanny, una Mary Poppins dei cieli che in aereo aiuterà bambini in viaggio da soli e famiglie con figli.

Divisa fiammante e la sicurezza di chi sa come affrontare le insidie di lunghe ore in volo, la Flying Nanny messa a disposizione dalla compagnia aerea nazionale degli Emirati Arabi Uniti accompagnerà le giovani famiglie alle prese con voli di lungo raggio.
Negli ultimi due mesi, sono oltre 300 i membri del personale di bordo di Etihad Airways ad aver ricevuto una formazione specifica per il ruolo e entro la fine dell’anno saranno più di 500 le Flying Nanny a bordo. Ognuna avrà il compito di supportare le famiglie e i minori non accompagnati, utilizzando giochi, passatempi e personaggi di fantasia come l’ape Zoe, il cammello Jamool, il leone Kundai e il panda Boo.

Aubrey Tiedt, Vice President Guest Services di Etihad Airways, ha commentato: «Volare per una giovane famiglia può risultare un compito impegnativo anche per i viaggiatori più esperti, e il ruolo della Flying Nanny dimostra quanto comprendiamo le esigenze dei nostri ospiti e il nostro impegno a rendere il viaggio il più rilassante e confortevole possibile».
Tazze di carta da trasformare in cappelli e origami, burattini di stoffa, biglietti d’auguri da ritagliare: pazienza e creatività, che spesso, bisogna dire, nemmeno gli stessi genitori stessi mostrano di avere, per un viaggio ad alta quota da trasformare con la fantasia.
A presto, Flying Nanny, novella Mary Poppins con un ombrello volante puntato verso il cielo.

Maddalena De Bernardi © RIPRODUZIONE RISERVATA | Foto web

STYLE CSS VIDEO